Corruzione e collegamenti con la camorra: arrestato Gip ad Ischia

Corruzione e collegamenti con la camorra: arrestato Gip ad Ischia

3 luglio 2019

E’ il gip di Ischia Alberto Capuano il giudice arrestato nell’ambito di un’indagine anticorruzione della Procura di Roma in cui sarebbe emersi dei collegamenti con la camorra. Il magistrato, 60 anni, è in servizio presso la sede distaccata sull’isola del tribunale di Napoli ed è stato arrestato assieme al consigliere circoscrizionale della X municipalità di Bagnoli (Napoli), Antonio di Dio, all’imprenditore Valentino Cassini e al pregiudicato Giuseppe Liccardo, ritenuto da investigatori ed inquirenti vicino al clan Mallardo di Giugliano. Gli arresti domiciliari sono invece stati disposti nei confronti di Elio Bonaiuto, avvocato del foro di Napoli.