Corale Duomo Avellino, domenica tappa a Ospedaletto

12 dicembre 2013

Avellino – Note di Natale per la Corale Duomo di Avellino che si esibirà domenica 15 alle 18,30 nella Chiesa parrocchiale di Ospedaletto d’Alpinolo. L’occasione il primo decennale della parrocchia e dell’Azione Cattolica di Ospedaletto. A dirigere sarà Carmine Santaniello, all’organo Maurizio Severino, voce solista quella del soprano Romilda Festa. E insieme al coro adulto ci sarà anche la Corale Giovanile dell’Associazione curata da Romilda Festa, che da oltre un anno sta seguendo un entusiasmante percorso vocale.
I giovanissimi coristi che si esibiranno in concerto sono: Bellabona Federica; D’Argenio Rossella; Giaquinto Daniela; Lomazzo Francesca; Battaglia Daniela; Battaglia Claudia; Musella Tatiana; Filodemo Michela; Russo Laura; De Vivo Tino Francesca; Moretti Asia; Mascolo Marika; Conte Danilo; Melone Francesca; Iannaccone Irene.

Ma l’Associazione Polifonica “Corale Duomo” di Avellino quest’anno ha cambiato i vertici sociali con l’elezione del nuovo presidente, la preparatrice delle sezioni femminili e del Coro Giovanile, Romilda Festa, che sarà affiancata dal vice Giovanni Sanseverino. Nuovo corso stesso spirito, quindi, per l’Associazione che vanta trentatré anni di attività e che ha insignito della presidenza onoraria il parroco della cattedrale di Avellino, monsignor Sergio Melillo.

“L’esperienza corale – afferma la neo presidente – si traduce in un cammino che si rinnova continuamente, fatto di note e armonie, dove l’apprendimento, lo studio e il perfezionamento delle partiture proposte al coro di volta in volta costituiscono una positiva occasione di arricchimento per tutti. E questa consapevolezza motiva e gratifica i coristi che da anni percorrono nell’Associazione questo cammino”.

Ma, c’è da sottolineare, che sul coro che vibra, quale ulteriore strumento sul palco, nelle mani del direttore, viene esercitato il pieno controllo di questa guida, che rende possibile l’armonia di quaranta voci. Solo in virtù di questo riferimento comune, che per la Corale è il maestro Santaniello, infatti, il concerto cattura lentamente il pubblico, che finisce per vibrare in concordanza, partecipando, così, di fatto all’esecuzione. Questa è l’emozione che la Corale Duomo vuole donare al pubblico di Ospedaletto in occasione della felice ricorrenza.