Controlli in Valle Caudina, 1 arresto e 6 denunce 

Controlli in Valle Caudina, 1 arresto e 6 denunce 

15 gennaio 2017

Il personale della Compagnia Carabinieri di Montesarchio, in esecuzione di una apposita ordinanza del Tribunale di Sorveglianza di Napoli, hanno arrestato P. P. , 42enne di Montesarchio, che dovrà scontare una pena residua di giorni 9 in regime di detenzione domiciliare.

Inoltre, gli stesi carabinieri hanno denunciato in stato di libertà B.R. una donna 30enne di Pannarano perché ritenuta responsabile del reato di furto ai danni della sorellastra.

Mentre quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile dello stesso centro caudino hanno denunciato due persone.

Si tratta di R.L.D. 30enne di Ceppaloni per spaccio di sostanze stupefacenti; nel corso della perquisizione della sua abitazione veniva rinvenuto e quindi, sequestrato un bilancino e materiale per il confezionamento delle dosi.

Nei guai R.G. 43enne di Montesarchio che alla guida di una Smart si rifiutava di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico (veicolo sequestrato).

La Stazione di Dugenta, denunciava I.R. un 30enne di Castelvenere responsabile dei reati di guida senza patente, lesioni colpose e per essersi rifiutato di sottoporsi all’accertamento alcolemico; F.S., un 37enne di Limatola, perché ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni ai danni dei propri genitori.

I Carabinieri della Stazione di Arpaia infine deferivano in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria F.A. 36enne, cittadino di nazionalità rumena, il quale già colpito dal divieto di rientro, era rientrato in Italia senza essere autorizzato dallo Stato italiano e provvedevano a segnalare all’Autorità amministrativa un 33enne di San Felice per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di uso personale.