Controlli a tappeto dei carabinieri. 10 deferiti in stato di libertà

9 novembre 2013

Nel prosieguo dei numerosi servizi di controllo del territorio messi in atto dal Comando Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano, su disposizione dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino sono state deferite 10 persone in stato di libertà. Nello specifico:
A Venticano i militari del locale Comando Stazione CC, a seguito di indagini, deferivano in s.l. un 23enne napoletano, censurato, resosi responsabile di truffa e ricettazione in quanto si appurava che lo stesso aveva incassato un assegno intestato ad altra persona;
Ad Altavilla Irpina, nella tarda serata di ieri i militari della Compagnia CC di Mirabella Eclano unitamente a personale della Stazione CC di Altavilla Irpina (Av), deferivano in s.l. un cittadino polacco di anni 36 per furto aggravato in quanto si accertava che lo stesso poco prima aveva asportato del rame ed altri oggetti all’interno di un deposito. Il malvivente, visto l’intervento immediato di pattuglie dell’Arma, si dava a precipitosa fuga abbandonando la refurtiva che veniva successivamente consegnata al legittimo proprietario;
A Pratola Serra i militari del locale Comando Stazione CC, a seguito di controlli, deferivano in s.l. due persone del luogo resisi responsabili della realizzazione di lavori edili in completa difformità al permesso a costruire. Pertanto veniva immediatamente emesso un provvedimento comunale di sospensione dei lavori e ripristino dello stato dei luoghi;
A Pratola Serra veniva deferito in s.l. un pregiudicato del posto per procurato allarme in quanto lo stesso aveva simulato un sinistro stradale richiedendo l’intervento delle forze dell’ordine. La simulazione veniva accertata attraverso accertamenti sul posto e tramite l’estrapolazione di immagini dal sistema di video-sorveglianza;
A Montefalcione i militari del locale Comando Stazione CC, a seguito di indagini, deferivano in s.l. un 54enne di Roma per il reato di truffa in quanto lo stesso, dopo aver venduto on line della merce e aver regolarmente incassato la rispettiva somma, non provvedeva ad inviare i prodotti all’acquirente;
A Prata P.U. i militari del locale Comando Stazione CC, a seguito di indagini scaturite da un furto di ciclomotore avvenuto in data 03 c.m., hanno deferito in s.l. due giovani del posto, entrambi censurati, resisi responsabili rispettivamente di furto e ricettazione;
A Montemiletto i militari del locale Comando Stazione CC, a seguito di indagini, deferivano in s.l. due persone originarie di Caserta per il reato di tentata truffa in concorso poiché si provava che gli stessi avevano simulato un sinistro stradale mai verificatosi tentato di ottenere un risarcimento dalla compagnia assicuratrice;
Nel corso del medesimo servizio venivano controllati n. 5 (cinque) cantieri edili ambito giurisdizione unitamente a personale della Direzione Provinciale del Lavoro. Durante tale attività su un cantiere veniva emesso provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per aver accertato la presenza di due lavoratori irregolarmente assunti.