Contrada dedica una scuola al vicequestore Ammaturo ucciso dalle Br

Contrada dedica una scuola al vicequestore Ammaturo ucciso dalle Br

29 settembre 2018

Contrada ricorderà la figura del Vice Questore Antonio Ammaturo intitolandogli il plesso scolastico in via Roma. Il funzionario di Polizia ucciso a Napoli dalle Brigate Rosse e dalla Camorra il 15 luglio del 1982 era nato ed era molto legato alla sua Contrada nonostante la sua professione lo avesse portato in giro per la penisola dove si era distinto in ogni  Questura per la sua dedizione al lavoro e per l’alto senso civico.

La cerimonia ufficiale si terrà sabato 6 ottobre alle 10 a Contrada alla presenza della figlia del Vice Questore Gilda Ammaturo, del Prefetto di Avellino Maria Tirone, del Questore di Avellino Luigi Botte, del Vescovo di Avellino Arturo Aiello e del provveditore agli studi di Avellino Rosa Grano.

“Contrada non ha mai dimenticato l’uomo ed il funzionario di polizia – dice il sindaco Filomena Del Gaizo – un ricordo che ci accompagna ogni qual volta riscontriamo che il suo esempio vive quando vince la legalità contro il sopruso, contro le ingiustizie, contro chi offende l’opera di famigeranza umana. Contrada è onorata di ricordare un figlio illustre e da questo momento in poi ogni qual volta i ragazzi di questa scuola diranno dove e come studiano, la figura di Antonio Ammaturo si riproporrà sempre più viva e pregnante”.

Il cerimoniale prevede la deposizione di una corona di fiori sulla tomba di Ammaturo nel cimitero di Contrada, poi la cerimonia di intitolazione del plesso scolastico ed un convegno dibattito nell’aula maglia della nuova scuola “Antonio Ammaturo di Contrada. Al convegno dibattito parteciperanno inoltre Il Procuratore della Repubblica di Avellino Rosario Cantelmo, il comandante dei Carabinieri Col. Massimo Cagnazzo, il comandante della Guardia di Finanza Col. Gennaro Ottaiano ed il comandante dei Vigili del Fuoco di Avellino Rosa D’Eliseo.