Continua la catena di solidarietà di TotaLife

13 giugno 2014

Continua la catena di solidarietà promossa da TotaLife, la Onlus irpina nata in ricordo della giovane Antonia. L’associazione non rivolge infatti il suo sguardo solo al Kenya, dove ha intenzione di costruire e gestire un presidio dedicato alle donne incinte e ai bambini. La Onlus è vicina anche a tutti coloro i quali vivono in uno stato di disagio. Per questo TotaLife sarà presente alla giornata dello sport organizzata dall’Azione Cattolica di Santa Maria di Costantinopoli a Rione Parco e in programma per domani, 14 giugno, alle ore 17 e 30. La manifestazione dedicata ai bambini dagli 8 ai 15 anni e incentrata sugli sport a squadre, è stata concepita con un obiettivo preciso: stimolare lo spirito sportivo dei ragazzi che vivono in condizioni difficili. “La manifestazione è giunta alla sua VI edizione – spiegano gli organizzatori-. Quest’anno abbiamo deciso di lavorare in sinergia con l’associazione TotaLife per far conoscere questa bella realtà ai nostri bambini. Per loro cerchiamo di essere punto di riferimento costante e speriamo che, apprendendo la storia della Onlus, amplifichino il loro senso di altruismo e vicinanza al prossimo.” Grande l’entusiasmo che anima la Onlus irpina, pronta a scendere in campo per stare accanto a chi vive in difficoltà. “La solidarietà si fa in tutti quei luoghi che vivono delle criticità – afferma il presidente di TotaLife, Roberto Godas-. Il nostro obiettivo è donare agli altri attimi di vita piena. E vogliamo farlo senza confini, in più luoghi possibili.”