Consuntivo, faccia a faccia Ciampi-Marotta. Pace fatta?

Consuntivo, faccia a faccia Ciampi-Marotta. Pace fatta?

6 novembre 2018

Marco Imbimbo – Un confronto lungo, per capire cosa sia realmente successo, ma anche provare a seppellire l’ascia di guerra. Il sindaco Vincenzo Ciampi e il dirigente alle Finanze, Gianluigi Marotta, hanno tenuto un lungo faccia a faccia, ieri, nella stanza del primo cittadino, dopo quanto successo sabato scorso in Aula.

Un confronto che si sarebbe concluso con un “volemose bene”, mentre i presupposti sembravano ben diversi. Già sabato pomeriggio, al termine del Consiglio Comunale, il dirigente Marotta era finito sotto la scure del primo cittadino a causa della delibera arrivata in Aula, mentre ieri mattina ci ha pensato il sottosegretario Carlo Sibilia a buttare benzina sul fuoco. Tramite il canale preferito dei 5 Stelle, Facebook, Sibilia si è lanciato all’attacco di Marotta:  “I dirigenti danno giudizi politici. Gente che ha visto passare le peggiori porcate sotto il naso per 30 anni e non ha detto una parola. Arrivano i 5 stelle e sono tutti statisti. Da vergognarsi e dimettersi”.

Un clima teso, dunque, che lasciava presagire esiti complicati. Addirittura ieri mattina si era diffusa l’ipotesi che il sindaco potesse togliere la delega alle Finanze a Marotta e consegnarla al segretario generale, Lissa. Nulla di tutto ciò. Nonostante anche il j’accuse di Sibilia, non ci sono state novità nell’assetto dirigenziale del Comune, anzi l’incontro tra Marotta e Ciampi si sarebbe concluso con un parziale passo indietro del sindaco rispetto alle accuse di sabato pomeriggio.