Consorzio Servizi Sociali: giovedì seduta per la nomina del Cda

5 marzo 2006

Atripalda – Nuova seduta del Consorzio dei Servizi Sociali per la nomina del presidente dell’Assemblea e dei membri del Consiglio di Amministrazione. Dopo l’incontro ‘flop’ di qualche settimana fa, i sindaci dei 29 comuni dell’ambito A6 si sono dati appuntamento a giovedì 9 marzo. Una seduta per lasciarsi da parte le ‘turbolenze’ che hanno caratterizzato la prima riunione. Un incontro in cui ad averla vinta è stata in particolar modo la divergenza politica tra i delegati della Margherita, partito di maggioranza e il resto della coalizione composto da Ds, Sdi e Udeur. A ‘sollevare il caso’ è stato, in quella occasione, il documento presentato dal sindaco di Santa Paolina in quota Quercia, Angelina Spinelli. Un atto che ha trovato l’appoggio dei restanti sindaci di minoranza. Grave l’accusa: “Non prenderemo parte alle nomine degli organi dirigenti – si leggeva nel documento – perché non c’è stata data la possibilità di confrontarci con i colleghi sindaci. Le decisioni sono già state prese dalla Margherita nel chiuso di altre stanze, dando vita ad un monocolore, per cui ci asteniamo dal prendere parte alle votazioni”. Da qui lo scontro verbale: da una parte si denunciava la presenza di Comuni non in regola con i pagamenti per l’adesione all’Ambito, dall’altro si ‘minacciava’ l’uscita dal Consorzio. Insomma, un primo confronto da cui sono scaturite incomprensioni politiche forse in passato taciute. Giovedì il Consorzio ci riprova ed i 29 delegati dovranno lasciare da parte le incomprensioni e dar vita ad un nuovo Consiglio.