Consiglio Comunale: si torna in aula, il sindaco Foti chiarirà in Assise

Consiglio Comunale: si torna in aula, il sindaco Foti chiarirà in Assise

16 luglio 2017

Fabrizio Nigro – La città di Avellino ed il Consiglio Comunale attendono chiarimenti ufficiali da parte del sindaco Paolo Foti, in merito alla paventata volontà di dimissioni che, nel corso della settimana appena trascorsa, ha gettato ulteriore scompiglio nella già travagliata vicenda amministrativa a guida Pd.

Chiarimenti che si avranno nella giornata di domani, 17 Luglio, nel corso della seduta di Consiglio fissata alle ore 17.30 a Palazzo di Città, nella quale si procederà al voto sul bilancio consuntivo dell’ente.

Sono stati due i vertici convocati in settimana presso le stanze del Partito Democratico di via Tagliamento, che sembrerebbero aver chiarito le posizioni dei consiglieri e ristabilito gli equilibri interni alla maggioranza di governo, con l’istituzione di un “direttorio” che affiancherà il capogruppo Giuseppe Giacobbe nelle attività di comunicazione esterna, formato da Ida Grella, Enza Ambrosone e Salvatore Cucciniello, a garanzia delle diverse anime del partito.

Il sindaco Foti ha dunque già fornito spiegazioni ai suoi consiglieri sui motivi delle annunciate dimissioni, dovute al forte stress ed al clima di incertezza politica prodotto dalla mancata coesione della maggioranza, e per le quali sarebbe stato redarguito per l’eccessiva istintività. Resta dunque da informare l’Aula di Consiglio che, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato l’uscita dell’ente dal Consorzio Asi in assenza del primo cittadino, con l’opposizione a garantire il risicato numero legale.

Trovata la quadra sul prosieguo dell’esperienza amministrativa, fino al naturale termine del 2018, i voti favorevoli che la maggioranza dovrebbe esprimere domani sul consuntivo sarebbero dunque 13 o 14, salvo ulteriori sorprese.

Sempre domani, Foti potrebbe esprimersi anche sulla nuova composizione del Comitato di Gestione provvisorio del Teatro Carlo Gesualdo, azzerato dopo la querelle sul mancato rispetto delle procedure statutarie al momento delle nomine dei suoi tre componenti, principalmente sollevata dai consiglieri di opposizione Giancarlo Giordano e Dino Preziosi.

Nei giorni scorsi, il Gruppo del Partito Democratico avrebbe confermato il nome di Antonio Caputo come presidente dell’organo, mentre Scelta Civica avrebbe ancora puntato su Angelo Maietta. Nuova invece la proposta di Mario Cesa, che arriverebbe da parte dei Democratici per Avellino.

Non si sarebbe espressa Scelta Civica mentre la terza nomina, che resta in capo al Sindaco, dovrebbe vedere la riconferma di Rosalia Iandiorio.