Congresso Uilm Irpinia-Sannio, il segretario Altieri riconfermato all’unanimità

Congresso Uilm Irpinia-Sannio, il segretario Altieri riconfermato all’unanimità

31 gennaio 2018

Gaetano Altieri è stato confermato alla guida della Uilm di Avellino e Benevento. L’assemblea congressuale organizzata presso la Tenuta Ippocrate di Montefredane ha votato all’unanimità la conferma del segretario che è al secondo mandato alla guida della federazione Irpinia-Sannio dei metalmeccanici della Uil, dopo dodici anni alla guida della Uilm di Avellino.

Il riconfermato segretario si è riservato la nomina della nuova segreteria.

In questa fase sarà affiancato da un esecutivo nel quale vi sono il responsabile della Uilm di Benevento Giuseppe Forgione e i 13 delegati delle quattro maggiori aziende irpine: lo stabilimento del Fiat Chrysler automobilies di Pratola Serra, la Industria Italiana Autobus di valle Ufita, la Denso di Pianodardine e la Ema di Morra de Sanctis. Nel corso della sua relazione, Altieri si è soffermato sulle vertenze aperte in provincia. “La più delicata – ha evidenziato – resta quella della Industria Italiana Autobus. L’anno appena cominciato dovrebbe rappresentare la svolta: abbiamo il dovere di guardare con ottimismo al futuro, senza però abbassare la guardia nei confronti di una vertenza che è tutt’altro che risolta”.

Il segretario non manca, inoltre, di sottolineare le preoccupazioni per il futuro dello stabilimento del Fiat group automobilies di Pratola Serra, soprattutto in relazione al possibile ridimensionamento delle motorizzazioni con alimentazione a diesel, e di puntare l’attenzione sulla situazione del Cgs, la società a totale partecipazione dell’Asi specializzata nella depurazione.

“Sappiamo – dice ancora – di avere un ruolo importante su questa vertenza e proveremo a creare le condizioni atte a rilanciare una società strategica per il territorio mettendo al centro della nostra rivendicazione la salvaguardia dei livelli occupazionali”. Le conclusioni sono state affidate, invece, al segretario nazionale dei metalmeccanici della Uil Gianluca Ficco che ha focalizzato l’attenzione sulla realtà irpina. “C’è ancora molto da fare – le parole di Ficco – per lasciarci alle spalle definitivamente questa crisi”.

Il segretario nazionale auspica che la vertenza della Industria Italiana Autobus possa essere ormai alla vigilia “di un nuovo appuntamento ministeriale che ci auguriamo risolutivo” e rimarca le preoccupazioni di Altieri rispetto alle prospettive dello stabilimento del Fiat Chrysler automobilies di Pratola Serra. Ma, è la situazione generale ad essere ancora complessa e ricca di insidie.

“Il contesto – conclude il segretario nazionale della Uilm – è di grande difficoltà: la crisi non è finita come non è finito l’attacco ai diritti dei lavoratori. Restiamo, però, fiduciosi soprattutto perché la Uilm è un’organizzazione in salute”.