Congresso Pd slitta di una settimana. Roma annulla 600 tessere

Congresso Pd slitta di una settimana. Roma annulla 600 tessere

13 aprile 2018

Marco Imbimbo – Il congresso provinciale del Partito Democratico continua a regalare colpi di scena. Dopo gli scambi di accuse e i ricorsi sulla platea congressuale, interviene il segretario nazionale reggente, Maurizio Martina, che ha deciso di spostare i congressi di circolo di una settimana. Non si voterà più domenica, ma tutto rinviato al 22 aprile.

Slitta anche la data dell’assemblea provinciale, inizialmente fissata per il 21 aprile e ora in programma il 25 aprile. Se tutto non dovesse ricevere ulteriori colpi di scena, si potrebbe parlare di una vera e propria liberazione da questo congresso eterno, certo una liberazione ben meno nobile di quella vera che si celebra il 25 aprile.

Intanto arrivano novità anche sulla platea congressuale e sul caos tessere che va avanti da mesi. La commissione nazionale di garanzia, a suo giudizio insindacabile, ha tagliato le famose 400 tessere di Solofra e le 187 di Cervinara, mettendo dunque una parola fine alla vicenda.