VIDEO/ Congresso Cgil, Fiordellisi: “Serve occupazione vera, è l’ora dei fatti”

19 ottobre 2018

Marco Grasso – Una nuova stagione per l’Irpinia, la Cgil lancia la sfida dello sviluppo. “I numeri della crisi sono inquietanti, ma abbiamo il dovere di andare oltre l’emergenza e indicare una strada alternatica che non può prescindere dai valori della solidarietà e della condivisione, dal rispetto dei diritto e dalle battaglia di un lavoro dignitoso per tutti”.

Il segretario della Cgil Franco Fiordellisi, lanciato verso la riconferma dell’organizzazione irpina, ha aperto il 18esimo congresso con una relazione lunga e articolata, che ha toccato tutti le principali questioni economico-sociali che interessano il Paese, e il Sud in particolare.

Sulla questione immigrati ha ribadito il suo sostegno e della Cgil al cosidetto modello Riace. “Il sindaco Lucano sta pagando il suo impegno per il rispetto delle persone. Il suo operato ha indicato una strada sociale importante, alternativa. Ha dimostrato che accogliendo i migranti, è possibile crescere e dare una prospettiva importante anche ad una piccola comunità”.

Fiordellisi ha poi passato in rassegna le principali vertenze aperte sul territorio, rimarcando il suo impegno per il territorio, a partire dalle questioni ambientali. “C’è bisogno di lavoro e occupazione vera, non è più accettabile che siano sempre e solo i lavoratori a pagare il conto più salato di una crisi infinita che ha travolto interi comparti della nostra sofferente economia”.

Il segretario della Cgil non ha risparmiato più di una stoccata anche all’attuale governo giallo-verde, a partire da uno dei suoi cavalli di battaglia, il reddito di cittadinanza. “Non siamo certi insensibili al grido d’allarme che arriva dalle fasce più deboli, siamo impegnati ogni giorno sul campo per trovare delle soluzioni. Non crediamo che il reddito di cittadinanza possa essere una risposta vera, c’è bisogno di creare le condizioni perchè si mettano in moto le economia, si crei occupazione vera”.