Congedo mestruale, in Parlamento si discute una legge apposita

Congedo mestruale, in Parlamento si discute una legge apposita

10 marzo 2017

E’ in esame alla Camera il progetto di legge sul cosiddetto congedo mestruale, un permesso di 3 giorni al mese per le donne che soffrono di dismenorrea. In questi giorni è in esame nella commissione lavoro presso la Camera dei deputati il progetto di legge sull’istituzione del cosiddetto congedo mestruale, un apposito congedo di 3 giorni mensili per le donne che soffrono di dismenorrea ovvero di ciclo mestruale doloroso.

La proposta di legge a firma dei deputati Mura, Sbrollini, Iacono e Rubinato, è stata presentata alla Camera lo scorso 27 aprile 2016 e prevede l’istituzione per tutte le lavoratrici (con contratti di lavoro subordinato o parasubordinato, a tempo pieno o parziale, a tempo indeterminato o determinato ovvero a progetto) di un congedo per un massimo di tre giorni al mese, durante la fase di picco del ciclo mestruale.

Non siamo i primi al mondo ad introdurre questa tipologia di congedo (prima di noi Sud Corea, Taiwan, Giappone) che, sebbene possa far sorridere i più, ha il suo perchè nella condizione psico fisica in cui la donna si viene a trovare durante il periodo mestruale.

Come si legge nella relazione sulla proposta di legge (nr. C- 3781), in Italia “dal 60 al 90 % delle donne soffrono durante il ciclo mestruale e questo causa tassi dal 13 al 51 % di assenteismo a scuola e dal 5 al 15 % di assenteismo nel lavoro”.

Fonte: www.lavoroediritti.com