Concorso di poesia “Il Federiciano”, la spunta l’irpino Tony Capello

14 dicembre 2011

Quasi in riva allo splendido mare della Marina di Rocca Imperiale si è tenuta, sabato 5 dicembre, la premiazione del Concorso Nazionale di Poesia “Il Federiciano”. Patrocinato dal comune di Rocca, dall’Aletti Editore e dalla rivista letteraria Orizzonti, l’evento ha riunito proprio sotto il castello svevo di Federico II, nella sala ricevimenti “Parsifal”, poeti e poetesse arrivati da tutte le parti della Calabria e dell’Italia, con anche alcune partecipazioni dalla Grecia, dall’Inghilterra, dalla Svizzera e dalla Germania.
Proprio come avveniva secoli or sono nella corte di Federico, anche ieri sera i componimenti, letti dagli stessi artisti o da interpreti, hanno allietato l’animo dei numerosi partecipanti. I frutti di questa lodevole iniziativa sono tre volumi pubblicati dall’Aletti contenenti le opere di 700 artisti (di tutte le fasce d’età) sui 1.127 partecipanti. A spuntarla l’irpino “Tony Capello”, questo il suo pseudonimo, che ha vinto con la poesia “Stella”. La manifestazione, alle cui precedenti edizioni hanno partecipato grandi nomi della poesia italiana come Dacia Maraini, è molto sentita nel piccolo centro cosentino, tanto da volerla, in un certo senso, omaggiarla durante tutto l’anno. I testi delle poesie premiate, infatti, vengono affissi permanentemente alle abitazioni.