Concluse giornate su artigianato a Prata

11 novembre 2012

Si e’ conclusa la manifestazione “Irpinia? Occupiamoci noi” organizzata dal comune e dal  forum giovanile di Torrioni a Prata P.U. in collaborazione con Ugl Giovani e Confartigianato. Le due giornate, svoltesi tra ieri ed oggi a Prata P.U. hanno dato modo ai giovani di conoscere le tecniche e di assaporare il  fascino di un mestiere tanto antico quanto ancora vivo nel nostro territorio, come  l’artigianato. Un mestiere che non deve essere dimenticato ma, al contrario,  rilanciato a tutela di un territorio a rischio desertificazione. F.P. Giovino, storico locale,  ha curato l’introduzione alle attivita’ artigianali e protoindustriali della media Valle del Sabato dal medioevo all’eta’ moderna. Il prof. Tony Salvo si e’ occupato, invece,  di un viaggio nelle tecniche tradizionali della scultura, dalla formatura monoblocco in gesso alla forma a tassello fino all’uso degli elastomeri. Ha introdotto poi alla fusione in bronzo, attraversando le tecniche della traduzione in marmo (pantografo canoviano). I partecipanti all’evento coinvolti direttamente nella pratica  hanno realizzato un piccolo bassorilievo in gomma siliconica. Gaetano Troisi, artigiano locale di Cret’Art di Prata, ha introdotto la lavorazione in quattro fasi di oggettistica in argilla al tornio (da quello antico a pedale a quello elettrico). Per il prof. Salvo “questo momento di discussione e di sensibilizzazione dei giovani alle tradizioni  e agli antichi mestieri deve rappresentare solo l’inizio di un lungo percorso volto alla riscoperta delle potenzialita’ del nostro territorio e – conclude – alla possibilita’ di riscatto dello stesso valorizzando mestieri ancora utili e vivi nella nostra provincia”.