Con “Last Christmas Concert” il Cimarosa si congeda dalle feste natalizie

Con “Last Christmas Concert” il Cimarosa si congeda dalle feste natalizie

9 gennaio 2018

Da «Silent night» a «Sister Act», un concerto in chiave jazz per salutare il Natale e augurare un Buon 2018 al proprio affezionato pubblico. Sul palco gli allievi del «Cimarosa Gospel 8et» e un sestetto d’eccezione con Bruno, Di Capua, Scannapieco, Bernardo, Palumbo e Sodano

Mercoledì 10 gennaio, alle ore 20:30, nella consueta location dell’Auditorium di piazza Castello, il Conservatorio di Avellino presenta «Last Christmas concert», un concerto incentrato sulle più belle musiche natalizie della tradizione afro-americana e anglosassone portate in pedana dagli allievi del Dipartimento di jazz uniti per la prima volta nel «Cimarosa Gospel 8et» un ottetto composto dagli alunni Gabriella Di Capua, Domenico Tammaro, Luca D’Arbenzio, Caterina Salzano, Daniela Del Genio, Cristina Mazzaccaro, Giusi Mitrano e Pasquale Napoletano, impreziosito da un sestetto d’eccezione composto dalla voce solista di Marina Bruno, dal pianoforte e le elaborazioni musicali di Giuseppe Di Capua, dal contrabbasso e dal basso elettrico di Tommaso Scannapieco, dalla batteria di Vincenzo Bernardo, dal sax di Gaemaria Palumbo e dalla chitarra elettrica di Angelo Sodano.

«Last Christmas concert» è l’ultimo grande concerto per salutare il Natale e il primo appuntamento del 2018 del cartellone «Il Cimarosa suona bene», rassegna concertistica organizzata dal Conservatorio di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro, realizzata con la collaborazione del Teatro San Carlo di Napoli, della Diocesi di Avellino e la Fondazione Telethon, che fino alla fine del mese di gennaio accompagnerà il pubblico del «Cimarosa» nella grande musica classica, nel jazz, nella musica sperimentale, nel tango, nel gospel e nel rock ‘n’ roll, passando per i canti delle feste della tradizione natalizia e momenti di riflessione e di confronto che coincideranno con la Giornata della Memoria.

Il programma di «Last Christmas Concert» si articolerà attraverso le più belle songs natalizie della grande tradizione afro-americana e i carols del repertorio anglosassone a partire da «We three kings of Orient are» e «Silent Night» rispettivamente di Hopkins e Gruber, «What a wonderful world» di Douglas, «Mele Kalikimaka» di Anderson, «Santa Claus is coming to town» di Gillespie/Coots, il traditional english carol «Hark the Herald Angel Sing» e l’immortale «Jingle bells» di Pierpont. Si proseguirà con «The Christmas song» di Tormé, «Give me Jesus» di Camp, «This is the light o mine» di Dixon Does, «White Christmas» dei Berlin, «Let it snow» di Cahn/Styne e «Have yourself a merry little Christmas» di Martin/Blane.

Il gran finale sarà affidato alla voce solista di Marina Bruno che sarà sul palco insieme a tutti gli allievi del «Cimarosa Gospel 8et» con «Hail Holy Queen» di Shaiman, «I will follow Him» di Pourcel e «Joyful Joyful» di Beethoven/Shaiman.