Comitato per la salvezza della dogana: “Il sindaco dia risposte concrete”

Comitato per la salvezza della dogana: “Il sindaco dia risposte concrete”

14 settembre 2016

“Il 22 agosto u.s., durante la seduta della Commissione Urbanistica, allargata ai membri del comitato Salviamo la Dogana e ai cittadini interessati, gli assessori Carbone e Tomasone assunsero questo impegno:  «Chiederemo al Tribunale del fallimento la sospensione della vendita all’asta della Dogana, perché riteniamo che l’interesse pubblico che permette al Comune di procedere con l’esproprio sia prevalente».

Ci rivolgiamo direttamente al Sindaco, per conoscere quali passi siano stati concretamente fatti, ad oggi, nel senso concordato. L’impegno era di inoltrare la richiesta al Tribunale entro 15 giorni. Il periodo è scaduto, ma mancano notizie confortanti. Nessuna scusante è possibile. Grazie alla nostra audizione, è stato finalmente sgombrato ogni equivoco sulla procedura per l’esproprio. Fino all’ultimo ci è stato raccontato che essa non poteva essere portata avanti prima del dissequestro. In realtà il magistrato, nell’ ordinanza con cui si opponeva alla richiesta, puntualizzava che nulla poteva ostacolare il Sindaco, custode giudiziario,  nel procedere in questa direzione, al fine del recupero e del restauro del monumento. Ora si è compreso finalmente che la procedura per l’esproprio prevale su ogni altra. Servono però passi concreti e rapidi perché ciò  si realizzi”.

Così, in una nota, il COMITATO PER LA SALVEZZA DELLA DOGANA


Latests News

Il Sindaco di Taurasi scrive al Governatore Vincenzo De Luca

Vista l’emergenza epidemiologica da COVID 19 il Sindaco di Taurasi,

29 marzo 2020