Colucci (Insorgenza Civile): “Caldoro si impegni per forestali”

9 dicembre 2013

“Basta indifferenza. La vertenza degli idraulico forestali assuma il primo posto nell’agenda politica del Governatore Stefano Caldoro”. Lo ha detto il dirigente nazionale di “Insorgenza Civile” e sindaco di Sirignano, Raffaele Colucci, a margine della lunga giornata di protesta tenutasi oggi a Napoli sotto Palazzo Santa Lucia e nei pressi della galleria di Piazza Vittoria. “E’ stata la disperazione a portare gli operai delle Comunità Montane a scendere in piazza e a protestare. Le famiglie di questi lavoratori non hanno più mezzi per far fronte alle esigenze primarie. E’ una situazione insostenibile che merita di essere affronta e risolta al più presto”, ha spiegato Colucci che insieme ad un gruppo di attivisti del proprio movimento politico ha anche effettuato un volantinaggio per informare i cittadini sulle ragioni della protesta. “Ho constatato di persona – aggiunge l’esponente di Insorgenza Civile – l’insensibilità degli inquilini del Palazzo (la Giunta regionale, ndr) che non hanno avuto neanche il coraggio di ricevere una delegazione di lavoratori e rappresentanti delle sigle sindacali. Un atteggiamento quasi di sfida che indispone ulteriormente chi già vive enormi difficoltà”. In conclusione l’esponente del movimento meridionalista ringrazia i rappresentanti delle organizzazioni sindacali per l’impegno che stanno profondendo nel tentativo di trovare dialogo e soluzione alla vertenza. “Per quanto possibile cercheremo di essere sempre al fianco dei lavoratori a sostenere i loro diritti, opponendoci ad una gestione regionale che, ancora una volta, ha perso l’occasione per dimostrare attenzione ad un comparto fondamentale per l’economia e la sicurezza delle aree interne della Campania”, ha concluso Colucci.