Cole: “Io come il Cristiano Ronaldo del basket? Punto solo a fare bene”

Cole: “Io come il Cristiano Ronaldo del basket? Punto solo a fare bene”

28 agosto 2018

Renato Spiniello – “Non vedevo l’ora di venire qui e per questo sono molto emozionato. Ringrazio Nicola Alberani per avermi voluto e ho buone sensazioni in vista dell’imminente stagione”.

Ultimo ma non l’ultimo: al gruppo di coach Nenad Vucinic si è aggregato da ieri anche Norris Cole, accolto questo pomeriggio in sala stampa da una nutrita rappresentanza di tifosi, ansiosi di vedere dal vivo l’ex compagno di squadra di Lebron James.

A presentarlo è il diesse della Sidigas, che lo ha annunciato come il tassello giusto per completare la rosa. “E’ stata una trattativa molto rapida quella che lo ha portato a vestire il biancoverde – svela Alberani – ci ha colpito molto la convinzione con cui ha voluto essere dei nostri. Al momento ha un piccolo problema al polso destro, ma ben presto sarà disponibile al 100%. Si tratta di un grande acquisto anche se la differenza con Milano resta alta. Noi non possiamo che cercare di avvicinarci quanto più possibile al sole”.

“So che le aspettative sono molto alte su di me – ammette l’ex Miami Heat – e sono il primo ad aspettarsi molto. Cercherò di giocare al meglio, di fare in modo che la squadra giochi bene e che possa vincere quante più partite possibili”.

Qualcuno lo ha paragonato a un Cristiano Ronaldo del basket. “Ringrazio per il paragone – dice – Cr7 è uno dei giocatori più importanti della storia del calcio. Io conto solo di fare bene e di far vincere la Scandone, adattandomi a qualsiasi esigenza”.

Differenze tra Nba e campionati europei? “Innanzitutto le regole sono leggermente diverse, poi lì giocano i migliori giocatori al mondo. In Europa il livello resta alto e poi mi piacciono le sfide e adattarmi ai diversi stili di pallacanestro”.