C.M. Terminio Cervialto – Presentato il piano d’accesso ai fondi

25 luglio 2006

Montella – Servizi associati, la Comunità Montana Terminio Cervialto presenta il progetto. L’ottica è quella di sostenere le amministrazioni comunali ricadenti nel proprio bacino territoriale creando una rete che consenta di abbattere i costi, preservando, anzi esaltando, l’efficienza e l’efficaci dei servizi stessi. Il progetto presentato dalla Terminio Cervialto si riferisce al quarto bando per l’accesso ai contributi regionali per l’esercizio associato di servizi e funzioni comunali e coinvolge le amministrazioni comunali di Bagnoli Irpino, Cassano Irpino, Castelfranci, Fontanarosa, Lapio, Luogosano, Paternopoli, S. Angelo all’Esca e Taurasi, che hanno eletto quale soggetto capofila proprio la Comunità Montana Terminio Cervialto, Il progetto è finalizzato alla realizzazione in forma associata di quattro servizi – funzioni. Ecco nello specifico i servizi – funzioni sui quali si è concentrata l’attenzione della Terminio Cervialto:
1 – Servizi generali – informatici e telematici
La strategia del piano prevede la promozione e la realizzazione di progetti dimostrativi e strategici per il trasferimento di tecnologie in ambito new economy per favorire la diffusione sul territorio regionale di competenze nel settore dell’Information Communication Technology e promuovere la collaborazione tra il sistema produttivo locale e la pubblica amministrazione.

2 – Servizi turistici
Il programma si riferisce alla implementazione di un Sistema turistico locale. Le azioni previste sono:
individuazione di un progetto di sviluppo del sistema turistico locale Terminio-Cervialto;
promozione di attività ricreative e sportive;
organizzazione di un sistema comune di gestione d’impianti e servizi complementari per le attività turistiche nonché degli esercizi extralberghieri;
predisposizione di un modello comune di autorizzazione per l’esercizio delle aziende alberghiere e delle strutture ricettive, per l’esercizio delle attività agrituristiche, per gli esercizi pubblici di interesse turistico, per l’apertura degli uffici turistici.

3 – Servizi di protezione civile
S’intende attuare un programma di interventi destinato a rafforzare il dispositivo di protezione civile presente nei comuni partecipanti e inserito nel contesto del sistema di Protezione Civile di livello provinciale. L’oggetto dei servizi di protezione civile previsti in forma associata dal progetto sono:
individuazione dei rischi di eventi calamitosi e monitoraggio del territorio;
aggiornamento del piano di protezione civile ed adozione di misure atte a rendere effettiva la capacità di intervento immediato in caso di evento calamitoso;
stipulazione dei contratti con Enti, ditte, organismi in grado di fornire i mezzi e le prestazioni necessarie a reagire alle emergenze di protezione civile;
formazione degli operatori;
creazione di strutture di coordinamento ed operative;
sollecitazione o consolidamento dei rapporti con il volontariato.

4 – Parchi e servizi per la tutela ambientale del verde
I parchi ed il verde urbano si inseriscono nel contesto più ampio di “valori paesaggistici” da tutelare. Il progetto intende attuare una serie di interventi in forma associata:
predisposizione ed adozione di un “Regolamento del verde”, comune, che disciplini sia gli interventi sul patrimonio verde pubblico che su quello privato;
individuazione di un programma pluriennale di manutenzione e gestione del verde urbano nei comuni di partecipanti alla rete;
predisposizione ed attuazione del programma annuale di gestione e manutenzione del verde urbano.

La realizzazione del progetto prevede, per la sua attuazione, la stipula di una convenzione quadro pluriennale e successivamente la sottoscrizione di singoli accordi specifici tra le amministrazioni comunali coinvolte e la Terminio Cervialto, alla quale toccherà, in veste di soggetto capofila, il ruolo di coordinamento del progetto e la predisposizione dei piani operativi e pluriennali. Il programma prevede l’impiego di circa 750mila euro, spalmati su tre annualità.Per il presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto, Nicola Di Iorio, la predisposizione di una rete che metta insieme i comuni, sotto la guida della Comunità Montana, risponde a esigenze avvertite come prioritarie dall’ente. “Attraverso questo progetto – dichiara Di Iorio – non solo riusciamo a dare risposte significative sotto il versante del costi. Ma riusciamo anche a dare anche un’indicazione precisa sul fronte dell’efficienza e dell’efficacia dei servizi stessi, caratteristiche che possono coniugarsi solo nell’ambito di una gestione associata. Con la gestione associata, infatti, si ottiene un vantaggio ulteriore rispetto alla semplice diminuzione dei costi, costituito dalla maggiore professionalità degli addetti reperibili, che vengono messi a disposizione anche degli enti comunali minori che per vincoli di bilancio non avrebbero la possibilità di acquisire. Con la gestione associata si può avere dunque un miglioramento del servizio anche sotto il profilo dell’efficacia intesa sia come ottimizzazione dei servizi già erogati, sia come possibilità di fornire servizi aggiuntivi”.