Clima teso alla SVA Capaldo, sciopero e protesta davnti ai cancelli

Clima teso alla SVA Capaldo, sciopero e protesta davnti ai cancelli

17 novembre 2016

Una cinquantina di lavoratori stanno protestando, dall’alba di questa mattina, davanti ai cancelli della SVA Capaldo Spa di Manocalzati.

I dipendenti sono supportati anche a livello nazionale, da rappresentanti esterni dell’Unione sindacale di base.

Manifestazione di protesta e tir carichi di merce fermi davanti ai depositi della ditta SVA Capaldo di Avellino da parte di 40 dipendenti che chiedono l’applicazione del contratto nazionale di lavoro.

“Non ci è stato applicato il contratto nazionale di categoria – ha riferito uno dei dipendenti a Il Mattino – ma un contratto firmato dalla Cisal che ci fa perdere circa 500 euro al mese”.

“I lavoratori della SVA ditta Capaldo – aggiunge Enzo De Vincenzo, dell’esecutivo federale Usb – hanno incrociato le braccia per ristabilire le condizioni di legalità e i loro diritti all’interno dello stabilimento. Il blocco di stamattina, iniziato all’alba, – continua il sindacalista – è solo l’inizio di un percorso di lotta che ci vedrà protagonisti di ulteriori azioni”.