Clan Partenio 2: un indagato ricorre al Riesame

Clan Partenio 2: un indagato ricorre al Riesame

19 febbraio 2020

di AnFan – Hanno scelto strade diverse i due presunti affiliati al Nuovo Clan Partenio arrestati dieci giorni fa dai carabinieri. Il 44enne di Mercogliano (difeso dall’avvocato Gaetano Aufiero), ha scelto di non ricorrere al Riesame. Il 37enne di Prata Principato Ultra (assistito dall’avvocato Patrizio Dello Russo), impugnerà invece la misura cautelare emessa nei suoi confronti dal giudice per le indagini preliminari.

I due indagati – arrestati dal nucleo investigativo di Avellino, diretti dal capitano Quintino Russo – sono accusati, fra l’altro, di intestazione fittizia di alcuni beni. Nelle ipotesi degli inquirenti il 37enne di Prata Principato ultra, ufficialmente amministratore unico di una società edile, avrebbe assunto il 44enne di Mercogliano, che sarebbe in realtà il vero proprietario dell’azienda.
Gli investigatori sono impegnati nel fare luce su una serie di appalti ambiti dal gruppo criminale. Gli affiliati al clan, in cella dallo scorso autunno, avrebbero imposto usura ed estorsione tra Avellino, numerosi comuni dell’hinterland e alcune zone dell’Alta Irpinia.