Città di Atripalda: si dimette il Cda. Tutto in mano a Montuori

22 marzo 2011

Il consiglio direttivo della società di Nicola Pastore si è riunito per effettuare una disamina della situazione dopo i momenti di tensione nella gara con il Montella. Il Cda ha rassegnato in toto le dimissioni (ma adempirà agli impegni fino a giugno) e ha messo le sorti della squadra in mano all’assessore allo Sport Andrea Montuori.
Tali dimissioni ponderate e irrevocabili sono venute fuori dopo una serie di considerazioni che la società vuole rappresentare in breve:
“Nella nostra città il gioco del calcio è strumento di continua contrapposizione fra società che si barcamenano tra difficoltà di ogni genere e rigide posizioni delle istituzioni proposte all’ordine pubblico. Sicchè il ‘Valleverde’, sembra essere diventato luogo di appuntamento per delinquenti comuni per cui settimanalmente si rischia di essere denunciati. Poco conta se nello stesso tempo decine e decine di ragazzi apprendono il valore educativo dello sport che vuol dire aiutare l’altro a venir fuori, a costruire azioni sociali, a manifestarsi, a realizzarsi secondo le prprie potenzuialità togliendoli dalla strada dove i pericoli sono ancor più gravi. Ebbene, nonostante siamo vittime di questi paradossi, e consapevoli dell’affetto che ci lega ai colori della nostra città, porteremo gli impegni assunti fino al termine del campionato”.