Luca Cipriano presenta Ossigeno: “Siamo fuori dai Partiti, ci apriamo alla città. Avellino deve ripartire”

Luca Cipriano presenta Ossigeno: “Siamo fuori dai Partiti, ci apriamo alla città. Avellino deve ripartire”

27 aprile 2017

Pasquale Manganiello – Stamane Luca Cipriano ha presentato l’Associazione Ossigeno, un think tank di 90 professionisti di Avellino che puntano ad offrire un contributo allo sviluppo e miglioramento delle politiche pubbliche in città. Un movimento civico che nasce sotto il segno della proposta e del dibattito, mirato a focalizzare problemi e soluzioni nell’ottica di un confronto pubblico partecipato ed ampio.

Con questi obiettivi muove i primi passi il progetto associativo nato su iniziativa di Luca Cipriano e accolto da una significativa parte della società civile avellinese.

“La città non è vitale, non è connessa con le persone e con il futuro, non include ma esclude – ha detto Cipriano durante il suo intervento a chiusura della manifestazione – non offre servizi. Questa è una città dove non si taglia l’erba, non si raccoglie la spazzatura, non si effettuano i lavori quotidiani, essenziali. Nell’associazione ci sono professionisti e professionalità che fanno questo in tutta Italia, avellinesi che nella propria città non riescono ad esprimere idee. Avete conosciuto oggi i 24 coordinatori degli 8 Focus che approcceranno alle tematiche più importanti che via via snoccioleremo.  Voglio sottolineare, in particolare, un’adesione che mi onora particolarmente. Quando parliamo di cultura, attualmente, si sente parlare solo di giostre. Dobbiamo ricostruire un progetto serio ed ho chiesto alla sovraintendente del Teatro San Carlo Rosanna Purchia di prenderlo in carico: ha accettato e sarà il coordinatore del nostro Focus cultura.”

Cipriano non nasconde il proprio entusiasmo per questa nuova iniziativa:

“Siamo 90 cittadini avellinesi che hanno detto basta, sporchiamoci le mani, facciamo un tentativo. La nostra è una sfida importante con una compagine composita, con tante categorie sociali rappresentate ed in più tanti giovani che si sono messi in gioco. Diventeremo subito 180, abbiamo raccolto l’adesione di giovanissimi diplomati o appena laureati. Due bacini da cui attingere, quindi, quello delle professionalità e quello degli studenti. E’ un nucleo importante da cui partire.”

L’Associazione, precisa Cipriano, sarà sempre più inclusiva:

“Ossigeno apre porte e finestre alla città, è possibile iscriversi già da oggi all’Associazione. Sarà un percorso tra le persone, non ci chiudiamo nelle stanze asfittiche e ammuffite dei partiti ma cerchiamo di aprire l’associazione e portarla alla gente. Se ognuno di coinvolge altre persone su questa traccia, se ascoltiamo da tutti idee nuove, si metterà in azione un meccanismo importante. Do la tessera numero uno a Leonardo, il nostro socio più giovane per un impegno volontario gratuito e autofinanziato. Chi darà qualcosa sa che non riceverà nulla. La retorica non ha senso, Avellino è in affanno, non possiamo fare promesse: prendiamo atto che la situazione è complessa, serve fare uno sforzo al di sopra dell’ordinario ognuno nel proprio campo.”

L’Associazione “Ossigeno” ha organizzato il lavoro in 8 focus tematici, 8 ideali contenitori per presentare e discutere progetti e soluzioni utili a migliorare la qualità della vita ad Avellino.

I focus sono costruiti attorno ad una serie di parole chiave volte ad indirizzare la discussione nel solco di una varietà di argomenti da sviluppare. Per ogni focus, l’Associazione organizzerà iniziative pubbliche e di sensibilizzazione della cittadinanza offrendo sempre idee, progetti, proposte.

I focus tematici sono lavoro / rammendo / servizi / identità / inclusione / connessione / felicità / futuro.

Il focus lavoro è coordinato dai medici Rino De Stefano, Elisa Spagnuolo, Stefano La Verde e dall’imprenditrice Ilaria Petitto.

Da segnalare, su questo focus ed in riferimento al tema della cultura come generatore di processi economici, la presenza come coordinatrice di Rosanna Purchia, sovraintendente del Teatro di San Carlo di Napoli, tra i massimi esperti italiani in organizzazione e gestione di processi culturali.

Il focus rammendo è coordinato dall’architetto Marietta Giordano, dall’artista ed intellettuale Ettore De Conciliis, dal giornalista Luca Cipriano.

Il focus dedicato al tema dei servizi è coordinato dagli avvocati Donato Pennetta e Adriano Maffeo, dalla commercialista Angiola Caldarazzo, dal libero professionista Antonello Semenza, dall’impiegato Rino Saccone.

Il focus identità è coordinato dal professore universitario Fiorentino Vecchiarelli e dai professionisti Pasquale Matarazzo e Irene Rosiello.

Il focus inclusione sarà guidato dalla psicoterapeuta Mara Festa, dalla preside delle scuole di Rione Mazzini/S.Tommaso e Borgo Ferrovia Tina Gargiulo, dall’assicuratrice Malvina Mennillo.

Il forum connessione avrà alla guida il professore e ricercatore universitario Leonardo Festa, l’avvocato Rita Cesta, l’imprenditore Antonio Vecchione.

Il focus felicità sarà coordinato dall’avvocato Annarita Marchitiello e dalla curatrice di eventi culturali e di spettacolo Francesca Theodosiu.

Il focus futuro vedrà, infine, alla guida gli architetti Raffaele Troncone, Tommaso Razza e l’ingegnere Errico Perillo.

All’Associazione Ossigeno hanno espresso vicinanza ed apprezzamento molte Associazioni culturali, civiche, ambientaliste, di volontariato attive ad Avellino e in Irpinia. Diversi esponenti di queste realtà sono in prima persona tra i fondatori di “Ossigeno”.

 

I 90 Soci Fondatori dell’Associazione “Ossigeno” sono gli avvocati Pasquale Acone, Generoso Benigni, Francesco Bonito, Achille Benigni, Rita Cesta, Vito Donatiello, Leonida Gabrieli, Antonino Longombardi, Adriano Maffeo, Annarita Marchitiello, Donato Pennetta, Lello Pulzone, Tranquillino Sarno, Francesca Silvestri, Luciana Zeccardo, Brunella Melchionna; i medici Antonio D’Avanzo, Rino De Stefano, Mara Festa, Giuseppe Furcolo, Achille Gaeta, Gennaro Iapicca, Gaetano Iaquinto, Stefano Le Verde, Carmelo Lombardi, Scipione Pagliara, Fernando Salerno, Elisa Spagnuolo, Mariangela Perito; i presidi Mary Morrison, Giovanni Sasso, Paola Gianfelice, Paola Santulli, Maria Rosaria Siciliano, Tina Gargiulo; l’ispettrice scolastica Paola Di Natale; i professori Luciana D’Alessandro, Antonio Di Gioia, Leonardo Festa, Antonio Melchionda, Annamaria Pellecchia, Sergio Picone, Luigi Trojano, Michele Zappella; gli architetti Raffaele Troncone, Francesco Troncone, Alessia Crasto, Tommaso Razza, Marietta Giordano, Pio Castiello, Emilia Bersabea Cirillo; l’ingegnere Errico Perillo; gli artisti Ettore de Conciliis, Gianvincenzo Cresta, Carmine Santaniello; i commercialisti Andrea Canonico, Gianluca Giordano, Angiola Caldarazzo; gli imprenditori Katia Petitto, Giuseppe D’Agostino,  Antonio Vecchione, Stella Matarazzo; i professionisti ed impiegati Pasquale Matarazzo, Antonio De Padova, Luigi Chiusano, Marco Di Cicilia, Massimiliano Esposito, Franco Fiore, Giancarlo Giordano, Roberto Godas, Rossella Grasso, Amedeo Iannella, Rita Lo Schiavo, Pasquale Manganiello, Malvina Mennillo, Maurizio Orecchia, Irene Rosiello, Esterino Saccone, Antonio Semenza, Francesca Theodosiu; personalità impegnate nell’associazionismo e nelle attività culturali e sociali come Gabriella Barra, Luca Caserta, Angela Lupi, Antonella Mancusi, Luciano Moscati, Giovanni Papa, Rosanna Rebulla, Fiorentino Vecchiarelli, Agostino Annunziata.

 

 


Commenti

  1. […] – Luca Cipriano sul suo nuovo Movimento: “Entro un anno batterò il record mondiale di […]