Cipolla Ramata di Montoro, marchio consegnato al Comune

30 luglio 2014

A seguito di una importante iniziativa tesa alla valorizzazione della Cipolla Ramata di Montoro,fu registrato,alla Camera di Commercio di Avellino ed al Ministero per le Risorse Agricole,il Marchio Cipolla Ramata di Montoro. Numerose sono state,nel corso degli anni successivi,le attività promosse da coltivatori e cittadini volontari del montorese,per la difesa e valorizzazione del prodotto. Nello stesso anno,presso il Convento di proprietà comunale,fu sottoscritto un protocollo d’intesa tra il Comitato promotore,i Comuni di Montoro Inferiore e Superiore,la Provincia di Avellino,l’Assessorato all’Agricoltura della Regione e l’Ersac. 10 edizioni di Feste della Cipolla Ramata,degustazioni a Fiere nazionali e al Salone del Gusto di Slow Food,incontri con chef gourmet,giornalisti enogastronomici e rappresentanti istituzionali di governo hanno contribuito ad affermare la cipolla di Montoro sui mercati nazionali. Il Ministero delle Risorse Agricole ha iscritto il prodotto nell’elenco delle produzioni da tutelare. Un prodotto che rischiava di scomparire dalle tavole degli italiani oggi è presente in diverse catene di distribuzione e in rinomati ristoranti. Alla vigilia del rinnovo del marchio d’impresa “La Cipolla Ramata di Montoro”,il Sen.Andrea De Simone, promotore delle iniziative per la tutela del prodotto e della registrazione del Marchio,ha ceduto alla nuova Amministrazione Comunale,guidata dal Sindaco Dott.Mario Bianchino,la titolarità dello stesso,affinchè la nuova istituzione montorese possa assumere le iniziative più idonee tese alla salvaguardia di un prodotto che appartiene a tutti quelli che continuano tradizioni che si tramandano da generazioni nella straordinaria terra montorese. Alla consegna del marchio da parte del Sen.De Simone al Sindaco Dott.Bianchino,che si è svolta nella sede comunale in data odierna,hanno partecipato il Capogruppo di Insieme per Montoro Avv.Guariniello,l’Assessore Siano,i Consiglieri D’Amore e Cerrato.