“Cimarosa”, domani in scena il jazz dei conservatori di Salerno, Foggia e Monopoli

“Cimarosa”, domani in scena il jazz dei conservatori di Salerno, Foggia e Monopoli

21 novembre 2016

Avellino – Tre ensemble provenienti dai Conservatori di Salerno, Foggia e Monopoli per un grande concerto di musica jazz nell’ambito della kermesse «I giovani per i giovani – Tour Sud» targata Istituto nazionale per lo Sviluppo musicale nel Mezzogiorno.

Domani, martedì 22 novembre alle ore 20, presso l’Auditorium «Vincenzo Vitale» di piazza Castello spazio agli allievi e ai docenti degli Istituti superiori di Musica di Salerno, Foggia e Monopoli per il secondo appuntamento con «Il Cimarosa suona bene», rassegna concertistica organizzata dal Conservatorio di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmine Santaniello, in collaborazione con il Teatro San Carlo di Napoli, il Fondo per l’Ambiente italiano, la Fondazione Telethon e il Comune di Montemiletto, che da novembre a gennaio accompagnerà il pubblico nella grande musica classica, nell’opera, nel jazz, nella musica sperimentale, nel tango, nel gospel, fino ai canti delle feste della tradizione natalizia.

Si parte con la performance della J.E.M – Jazz ensemble Martucci, una formazione di giovani alunni e docenti delle classi jazz del Conservatorio di Salerno composta da Lorenzo Guastaferro al vibrafono e alle percussioni, Umberto Elia al pianoforte e alle tastiere, Francesco Galatro al contrabbasso e al basso elettrico, Ivano Petti alla batteria e alle percussioni e Simone Loffredo al sassofono e alla voce. Diretti da Sandro Deidda al sassofono e con la partecipazione di Stjepko Gut alla tromba.

La session proseguirà con la Giordano Jazz Collective, formatasi nel Conservatorio di Rodi Garganico, in provincia di Foggia, e composta da Luigi Acquaro al sax tenore, Giuseppe Sepalone alla chitarra elettrica, Marco Rendina al piano, Claudio Romagnolo al vibrafono e alla marimba e Iury Perchinunno al basso elettrico. Diretti da Gaetano Partipilo al sax alto e soprano con la partecipazione di Enzo Zirilli alla batteria.

La serata si concluderà con l’esibizione degli Hocus Pocus Explab, ensemble jazz nata tra gli alunni e i docenti del Conservatorio di Monopoli e composta da Tiziana Felle alla voce, Daniele Bove al pianoforte e al sintetizzatore, Alessandro Semeraro al clarinetto, Francesco Milone al sax baritonoe Marta Corrado all’arpa. Diretti da Gianni Lenoci al pianoforte e con la partecipazione di Gianni Mimmo al sax soprano.

«Sono stati selezionati 12 conservatori in Italia (4 per il Nord, 4 per il Sud e 4 per il Centro) e alcuni studenti avranno la possibilità di suonare con un insegnante coordinatore ed un ospite di fama nazionale, in un piccolo tour, e partecipare poi alle finali che si terranno a Roma alla “Casa del Jazz” a Dicembre – spiega il maestro Andrea Avena, docente al Conservatorio “Cimarosa” di Avellino – Ogni gruppo, composto da giovani studenti, sia del corso di jazz che di quello classico, suonerà un brano inedito di uno studente di composizione del proprio istituto e arrangiamenti di brani classici. Gli studenti potranno, inoltre, assistere a masterclass tenute dai ospiti di fama nazionale nei vari conservatori. Ad Avellino, martedì mattina toccherà al pianista Alessandro Gwis».