Ciliegie dell’Irpinia: le proprietà e le tante varietà di un prodotto tipico del territorio

Ciliegie dell’Irpinia: le proprietà e le tante varietà di un prodotto tipico del territorio

2 maggio 2016

Tra i frutti di stagione più saporiti e amati che esordiscono in primavera ci sono, immancabili, le ciliegie. Si tratta di un frutto che, oltre a offrire numerosi effetti benefici per l’organismo, rappresenta anche un alimento molto diffuso in Irpinia, con le sue diverse varietà sparse sul territorio.

La coltivazione del ciliegio, infatti, è presente in buona parte dell’Irpinia e rappresenta circa un quarto dell’intera produzione campana.

Tra le diverse varietà più diffuse ci sono la “Palermitana” di Montoro e di Serino, la “Monte” di Baiano, la “Maiatica” di Taurasi, la “Melella” e la “San Pasquale” di Ariano Irpino. Queste ultime tre hanno anche ottenuto il riconoscimento di “Prodotto Agroalimentare Tradizionale – (P.A.T.)”.

La “Maiatica” in particolare è tipica dell’Angro Taurasino e si caratterizza per frutti di media grandezza, colore rosso intenso e polpa succosa.

La “Melella” dell’Arianese presenta invece un tipico colore bianco, con polpa molto più soda e croccante; mentre la “San Pasquale” (chiamata così in quanto matura nel periodo delle festività di San Pasquale il 17 maggio) è rossa e di media grandezza.

C’è poi la varietà “Imperiale” (zona del Partenio e della Valle Caudina) che si caratterizza per una consistenza particolare che la rende ideale per differenti impieghi, matura da fine maggio ai primi di luglio e i cui frutti vengono sapientemente selezionati con cernita manuale per presentarla sul mercato nelle migliori condizioni di freschezza e sapore.

Mentre una buona parte delle ciliegie irpine viene consumata come frutta da pasto, non poca importanza ricopre la percentuale che viene adoperata dall’industria alimentare per la produzione di ciliegie sotto spirito, ciliegie candite oppure come farcitura per dolci o cioccolatini, mandate poi in tutt’Italia ed esportate anche all’estero.

I benefici del mangiare ciliegie sono tanti.

Essendo ricche di flavonoidi e vitamine A, C e del gruppo B, esse stimolano la produzione di collagene che contribuisce al mantenimento di una pelle compatta ed elastica. Oltre alle vitamine, questi frutti sono inoltre ricchi di sali minerali come ferro, potassio, magnesio e calcio, utili elementi per combattere stress e spossatezza. La ciliegia è inoltre un frutto importante anche a livello depurativo in quanto il suo consumo consente di depurare il fegato e di regolarne l’attività, ma anche di agevolare la funzione diuretica dell’organismo.