Ciampi: “Porto il dissesto in Aula”. E chiede ai consiglieri di non sfiduciarlo

Ciampi: “Porto il dissesto in Aula”. E chiede ai consiglieri di non sfiduciarlo

23 novembre 2018

Marco Imbimbo – Il primo cittadino Ciampi prova a giocarsi la carta dissesto per evitare la sfiducia. Domani in Aula arriverà la mozione sottoscritta da 19 consiglieri comunali, ma questa mattina il sindaco ha annunciato che, entro il 4 dicembre, i revisori dei conti consegneranno la relazione sul dissesto.

«Mi è stato comunicato ieri sera – spiega Ciampi. Questo è un fatto nuovo che mette a tacere tutte quelle cattive voci, secondo le quali, l’amministrazione indugiava sul dissesto o addirittura che entro i 20 giorni dati dal Prefetto non potesse arrivare la relazione».

Con la relazione prossima ad arrivare, ma non ancora materialmente consegnata, il sindaco prova a far saltare la mozione di sfiducia nei suoi riguardi per aspettare che il dissesto arrivi in Aula. «A questo punto l’appello che rivolgo ai consiglieri è alla responsabilità – spiega Ciampi. Chi aveva anteposto sempre l’esigenza di fare l’operazione verità sui conti e quindi affrontare il dissesto, adesso questa cosa è concreta. Non vedo più l’esigenza di anticipare di dieci giorni la sfiducia rispetto alla discussione del dissesto che può essere calendarizzata dal Presidente Maggio sin dal 5 dicembre».

Aspettiamo il dissesto e poi parliamo di sfiducia, è dunque questo l’appello del primo cittadino ai consiglieri ed è quello che probabilmente comunicherà domani all’Aula, prima che cominci la discussione sulla sfiducia. «Dalla seduta di domani, alla luce di questa novità, mi aspetto un atteggiamento di responsabilità – sottolinea Ciampi. Vedremo tra i consiglieri chi tiene al bene Comune e alla città, e quindi chi vuole arrivare fino in fondo all’operazione verità e discutere il dissesto in Aula. Chi ha questa esigenza e interesse non penso che possa votare la sfiducia. Altrimenti, votarla, sembrerebbe un escamotage per non approvare il dissesto».