Ciampi: “Insieme a Legambiente per sensibilizzare i più giovani. A bilancio, poche risorse per il verde”

Ciampi: “Insieme a Legambiente per sensibilizzare i più giovani. A bilancio, poche risorse per il verde”

28 settembre 2018

Marco Imbimbo – Una giornata dedicata alla pulizia degli spazi verdi, ma soprattutto alla sensibilizzazione e al rispetto per l’ambiente. Questa mattina gli alunni del 2° Circolo hanno ripulito dai rifiuti la Villa Comunale, il Parco di Via Colombo e il Parco di Piazza Kennedy.  Una esperienza formativa per tutti, che ha visto anche il sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, e gli assessori Massimo Mingarelli e Michela Mancusi scendere in campo per sostenere l’iniziativa di Legambiente.

“Il vero messaggio è quello dell’educazione e di sensibilizzare le persone al rispetto dell’ambiente – spiega Ciampi. La principale testimonianza ed attività educativa deve essere rivolta ai ragazzi perchè loro rappresentano il futuro. Quindi noi dobbiamo partire da loro. L’amministrazione è in prima fila per fare questa opera di sensibilizzazione insieme alle scuole”.

Tra i luoghi oggetto d’attenzione dell’iniziativa voluta da Legambiente, ci sono stati due spazi verdi, come la villa di via Colombo e parco Kennedy, ormai abbandonati al degrado. Se giornate come quella di oggi servono a sensibilizzare, diventano invece urgenti azioni per rilanciare questi luoghi, ma Ciampi sottolinea le difficoltà per migliorare la situazione: “Noi stiamo mettendo in campo le azioni che ci sono consentite in questa fase  dal bilancio. In questi primi mesi di consiliatura devo agire per obbligo di legge in continuità amministrativa, quindi io mi muovo secondo il bilancio preventivo che non è stato fatto da me. In base alle risorse che abbiamo trovato stiamo agendo – spiega il sindaco. Per il verde pubblico le somme stanziate nel bilancio di previsione erano molto ridotte e i contratti già fatti. Quindi che non ho molta libertà di movimento. Il verde pubblico attuale viene mantenuto da questa amministarazione sulla base delle risorse stanziate dalla quella precedente”.