Ciampi: “Basta polemiche, ho rispetto per tutti. E il Ferragosto si farà”

Ciampi: “Basta polemiche, ho rispetto per tutti. E il Ferragosto si farà”

11 agosto 2018

Marco Grasso – “Il Ferragosto si farà. Ron e Clementino non verranno più, ma stiamo lavorando su altri fronti”. Sul Ferragosto che sarà Vincenzo Ciampi dice poco di più. A pochi giorni dal 16 agosto, data storicamente destinata al Concertone, l’amministrazione comunale non ha ancora sciolto il rebus. “Ci sono varie opzioni in campo, vedremo. Dispiace per il cartellone annunciato e rimesso in discussione, ma in quella fase non c’erano ancora gli atti amministrativi necessari, e in conferenza stampa lo avevamo precisato”.

Il sindaco torna poi sulla scelta di portare in consiglio la variazione di bilancio, bypassando la giunta. “Era una strada possibile, e abbiamo deciso di percorrerla, soprattutto per accelerare i tempi. Il passaggio in giunta, per le tematiche trattate, non era obbligatorio”.

Ciampi si sofferma anche sulle polemiche scoppiate nell’ultima seduta di consiglio e, soprattutto, dopo, in seguito ad un suo post su Facebook che ha scatenato la protesta dell’opposizione. “Mi spiace se qualcuno si è sentito offeso. Ci tengo a precisare che ho ben chiaro il ruolo delle istituzioni e che ho il massimo rispetto per l’attività dei consiglieri. I manifesti 6×3? E’ chiaro che non si faranno, è stata solo una provocazione. Ero reduce da giornate di grande tensione legate al futuro dell’Avellino Calcio ed, evidentemente, non ho usato espressioni felicissime e sono stato frainteso. Non avevo – conclude – nessuna intenzione di mancare di rispetto a qualcuno. Dispiace solo che alla fine siano i cittadini ad essere stati penalizzati in vista di una festa particolarmente sentita e partecipata”.

Di dimissioni, come richiesto da alcuni esponenti della minoranza, Ciampi non vuole sentire parlare. “In astratto è un’ipotesi che un sindaco deve tenere sempre ben presente, ma noi siamo intenzionati ad andare avanti per la nostra strada con un governo di salute pubblica. Sappiamo benissimo che non abbiamo una maggioranza predefinita e per questo confermo la mia piena disponibilità a confrontarmi e collaborare con tutti ed a lavorare, per quanto possibile, di concerto per il bene della nostra città”.