Ciampi a piazza Kennedy: “Verificato di persona quanti sono i pullman”: E annuncia il trasferimento del terminal

Ciampi a piazza Kennedy: “Verificato di persona quanti sono i pullman”: E annuncia il trasferimento del terminal

16 novembre 2018

Marco Imbimbo – L’amministrazione comunale tocca con mano quanto accade a Piazza Kennedy. Questa mattina il sindaco Ciampi, accompagnato da quasi tutta la sua Giunta, ha effettuato un sopralluogo presso il terminal dei pullman per quantificare quanti mezzi stazionano nell’area e, soprattutto, verificare se gli autisti rispettino o meno il tempo di accensione dei pullman. Lo stesso Ciampi, inoltre, ha confermato che l’amministrazione sta portando avanti le operazioni per lo scambio di terminal tra Piazza Kennedy e Campetto Santa Rita.

«Volevo constatare di persona il numero di pullman presenti a Piazza Macello – spiega il sindaco. Questa è una delle zone più inquinate della città. Inoltre ho constatato che, effettivamente, soltanto i pullman in partenza stavamo con i motori accesi e nei limiti di tempo previsti dall’ordinanza».

Il primo cittadino ha affrontato anche la questione legata al blocco alla circolazione: «Siamo in una fase emergenziale dovuta al 35esimo sforamento. Ci siamo trovati con le mani legate, perché esiste un protocollo d’intesa sottoscritto a gennaio che prevede determinate misure da mettere in campo al verificarsi di precise condizioni».

Un atto dovuto, dunque, quello del blocco alla circolazione, ma dettato anche dal «compito morale di un’amministrazione: garantire la salute pubblica dei cittadini. Siamo in una fase strettamente emergenziale che, a livello temporale, non ci consente di porre in essere misure diverse e strutturali. Ciò non significa che siamo inerti o dormienti. La settimana prossima sottoscriveremo un protocollo d’intesa tra Comune e Air per lo spostamento dei pullman a campetto Santa Rita, mentre a piazza Macello dovrebbero rimanere non più di 15 o 16 mezzi». L’idea resta quella annunciata mesi fa: i mezzi dell’Air si spostano a Campetto Santa Rita, da cui invece traslocano i pullman presenti andando a Piazza Kennedy. Per il trasferimento materiale dei pullman, però, ci vorrà qualche mese perchè dovranno essere effettuati dei lavori a Campetto Santa Rita per consentire al piazzale di poter ospitare i circa 30 pullman dell’Air che dovranno stazionare nell’area.

Sul tema inquinamento, inoltre, Ciampi ha annunciato di aver convocato i sindaci firmatari del protocollo anti-smog «per invitarli a porre in essere le misure previste in modo da combattere le polveri sottili. Questo problema va affrontato in maniera congiunta da tutti i paese limitrofi».

Non manca un appello ai cittadini: «Siamo in una fase emergenziale e abbiamo l’obbligo di rispettare il protocollo». In contemporanea, però, si guarda anche al futuro e a quelle modifiche strutturali per limitare l’utilizzo delle auto: «Vogliamo realizzare dei parcheggi fuori il centro per favorire la sosta. Abbiamo un’attenzione altissima su queste vicende, in gioco c’è la salute dei cittadini. Pensiamo anche di realizzare piste ciclabile”.

Mentre Ciampi pensa a interventi strutturali per ridurre l’utilizzo della auto e il loro ingresso in città, c’è sempre da fare i conti con le casse comunali e quella volontà dell’amministrazione di dichiarare il dissesto. Ma, secondo il sindaco, il default non comprometterebbe la realizzazione di parcheggi fuori dal centro e delle piste ciclabili. «Non sono interventi costosi, bisogna individuare i fondi e lavorarci sopra. In altre città ho visto che la pista ciclabile si fa dipingendo le strisce a terra con un po’ di pittura – spiega il sindaco. Sul dissesto, però, non farei terrorismo psicologico dicendo che ci rovina e paralizza la città. I servizi pubblici essenziali vengono garantiti».