Chiusura Variante Manna-Tre Torri, il Cidec: “Bene sollecito di Gambacorta all’Anas”

Chiusura Variante Manna-Tre Torri, il Cidec: “Bene sollecito di Gambacorta all’Anas”

17 luglio 2018

La nota del CIDEC sede territoriale di Avellino.

Sabato 14 luglio, prefestivo, ordinata in via precauzionale la chiusura della Variante Manna -Tre Torri fino a nuove disposizioni. Per raggiungere Ariano Irpino da Grottaminarda e viceversa bisogna utilizzare esclusivamente la Statale 90 delle Puglie, oltre percorsi alternativi abbastanza improbabili, causando inevitabilmente forti disagi a gran parte delle attività del centro commerciale naturale di Viacardito e del centro storico di Ariano Irpino.

Chiediamo all’ANAS, sensibile rispetto alle necessità delle attività commerciali, di velocizzare i controlli ed eventuali lavori e comunicare la data presumibile di riapertura della importante arteria per raggiungere il Tricolle. E’ questa la richiesta formale che CIDEC Provinciale di Avellino ha inviato all’ANAS.

E’ chiara la richiesta di Nicola Grasso, presidente provinciale della Confederazione dei Commercianti: “A meno che in gioco non vi sia una emergenza sicurezza e l’incolumità delle persone, ma non lo credo visto che solo adesso si sono accorti del problema, siamo convinti che la ANAS possa accettare la richiesta proveniente dai commercianti di velocizzare la data di questi interventi di natura statica sui piloni del ponte, così da non compromettere un periodo molto importante per Ariano e per il commercio arianese in occasione dei Saldi Estivi. Ad essere coinvolta da questi lavori è una strada ad alto impatto commerciale per il bacino dell’Ufita e della Baronia e non ultimo della media valle del Calore, che con la nuova bretella aperta due anni orsono, raggiungono facilmente la città di Ariano.

L’informazione di questa interruzione è giunta peraltro solo domenica mattina, un vero fulmine a ciel sereno per attività e pubblici esercizi. Attendiamo fiduciosi una presa d’atto e una decisione conseguente da parte dell’ANAS, oggi sollecitata in tal senso anche dal Sindaco di Ariano, Domenico Gambacorta.