Cervinara, finisce l’incubo di una donna: arrestato il suo stalker, un 38enne canadese

Cervinara, finisce l’incubo di una donna: arrestato il suo stalker, un 38enne canadese

7 marzo 2018

Gli Agenti del Commissariato di Cervinara hanno tratto in arresto un 38enne di origini canadesi, ma di fatto residente in Cervinara, perché responsabile del reato di stalking, posto in essere nei confronti di una 56enne del luogo.

All’arresto del 38enne, disoccupato, dedito all’uso di sostanze psicotrope e con a carico pregiudizi di polizia, si è giunti a seguito di precedente denuncia e numerose richieste di aiuto da parte della donna che in virtù del comportamento persecutorio ed ossessivo dell’uomo, era stata costretta, in più occasioni, a
chiedere l’intervento dei poliziotti.

La donna, visibilmente affetta da stato ansioso e depressivo, aveva modificato completamente il proprio stile di vita rinunciando ad uscire di casa, soprattutto
nelle ore serali ed evitando, una volta rincasata, addirittura di accendere le luci nell’appartamento per timore di vedere il suo persecutore bussare alla porta. Il tentativo della vittima di porre fine a questo incubo, deciso anche a seguito di “bigliettini amorosi” che l’uomo faceva trovare continuamente sul pianerottolo dell’abitazione e fra i tergicristalli dell’auto, mediante denuncia dell’accaduto alla Polizia, non ha sortito però l’effetto sperato, tenuto conto che lo stesso anziché
desistere dall’intento persecutorio continuava imperterrito nell’azione molestatrice.

Da ultimo, nel mese di gennaio decorso la donna aveva richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco in quanto era stata incendiata la propria autovettura, non escludendo che l’autore potesse essere stato il suo “spasimante”. La triste vicenda però si è conclusa positivamente nell’odierna giornata visto che dopo l’ulteriore richiesta di intervento della Polizia, il 38enne è stato bloccato nei pressi dell’abitazione della donna dagli Agenti e condotto in Commissariato. A seguito degli accertamenti di rito e di perquisizione personale, che consentiva di rinvenire numerosi bigliettini destinati chiaramente alla donna, lo stesso è stato arrestato ed associato presso la locale Casa Circondariale. La Polizia di Stato, da sempre vicina alle problematiche inerenti la violenza alle donne, e protesa, sempre più, con molteplici iniziative a sensibilizzare i cittadini sul tema la della violenza di genere, anche nella giornata internazionale della donna vuole testimoniare il proprio
impegno tentando di contribuire alla formazione di una rinnovata cultura, indispensabile per contrastare tale odioso fenomeno.

Proprio in tal senso, domani 8 marzo, presso l’istituito scolastico Publio Virgilio Maroni di Avellino, il Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato dr.ssa
Maria Salerno, incontrerà gli studenti per discutere ed affrontare la tematica della violenza in genere. Nel corso del predetto incontro il Funzionario di Polizia illustrerà quali possono essere gli aspetti ed atteggiamenti, nell’ambito di un rapporto, che sovente sfociano in violenza e quindi fornire i migliori consigli per difendersi, grazie anche al supporto di personale del centro antiviolenza “La Goccia” di Avellino