Cervinara – Al via Nonsolorock, rassegna di musica Indy e non solo

23 luglio 2014

E’ prevista per domani, giovedì 24 luglio, alle ore 18,00. la conferenza stampa di presentazione di Nonsolorock. Si tratta del festival di musica Indy che per il secondo anno consecutivo gli organizzatori hanno voluto portata a Ioffredo, la zona di Cervinara, colpita al cuore dall’alluvione del dicembre del 1999. La rassegna è organizzata da Enzo Cioffi, con la collaborazione dell’associazione il Mulino, di cui fa parte, tra gli altri l’ingegnere Giuseppe Ragucci, consigliere comunale di minoranza nel centro caudino. Gli organizzatori hanno voluto, per dare un forte segno, organizzare anche la conferenza stampa proprio in uno dei cortili di Ioffredo per illustrare la vita di quella zona prima che si accendano i riflettori. All’appuntamento, moderato dalla giornalista Barbara Ciarcia, storica corrispondente de Il Mattino e direttrice della rivista XD Magazine, prenderanno parte Enzo Cioffi, ideatore e direttore del festival e lo stesso ingegnere Ragucci. Ma, Nonsolorock, fedele al suo nome, non è solo musica ma è composta di tante altre sezioni che sono dirette da intellettuali ed artisti di grande fama. Ad esempio, Luca Vele, la metà del duo Perino&Vele, si occuperà dell’immagine in senso lato. Luca Vele è un artista di fama internazionale, un vero e proprio vanto per la Valle Caudina, visto che è originario e continua a lavorare a Rotondi, Grazie a lui, la rassegna si apre anche ad altre prestigiose collaborazioni. La sezione letteraria, invece, è curata da Maria Felicia Crisci, già preside del Liceo classico, Giannone di Benevento, ed assessore alla cultura della provincia sannita. Ed ad un festival di avanguardia, come Nonsolorock, non poteva mancare una sezione dedicata ai cortometraggi d’essai, che sarà diretta da Lala Simeone, Tutti loro saranno presenti alla conferenza stampa di domani, Ricordiamo che il festival si terrà il primo fine settimana di agosto, da venerdì primo a domenica tre. Saranno ben nove le band, provenienti da tutto il mondo, che si alterneranno sul palco di Ioffredo. Non solo, l’ingresso è completamente gratuito e sarà allestita una area di free camping, a pochi metri dal palco, proprio per favorire l’arrivo di tanti giovani. Altra cosa che vale la pena di sottolineare è che Nonsolorock non si avvale di contributi pubblici.