C’erano un avellinese, un senegalese e un napoletano… a Boston

14 maggio 2008

Tre avellinesi, un toscano, un siciliano, cinque colombiani, un senegalese e due napoletani. Non è l’incipit della ‘solita’ barzelletta di costume, ma la formazione completa della Sagus FC, squadra militante nella Over the Hill Soccer league, che solo nel Massachusetts dispone di 260 squadre e oltre 5000 giocatori. Boston, capitale dello stato, è stata negli anni passati una delle mete dei ‘viaggi della speranza’ degli emigranti italiani, tra cui anche irpini. Ora, nella capitale della globalizzazione e del ‘melting-pot’, tre avellinesi sono i protagonisti del campionato di calcio over 50. Il presidente-calciatore è l’avellinese Aldo Cassano, che presto disporrà nella sua squadra di un quarto atleta originario di Avellino. Si tratta di Luciano Festa, ex promettente terzino della primavera del glorioso Us Avellino militante in serie A e con tre apparizioni anche nella prima squadra. La Sagus Fc, inoltre, spera di poter organizzare amichevoli con squadre e rappresentative irpine, nel segno del ricordo e della vicinanza tra persone separate da migliaia di chilometri dalla loro terra, ma che non hanno mai dimenticato le proprie origini. La compagine d’oltreoceano avrà, almeno spiritualmente, vicini nuovi e numerosissimi supporter anche da questa parte dell’atlantico. Alla Sagus Fc i migliori auguri per il prosieguo del campionato.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.