Centrosinistra in fibrillazione. Dai diesse bordate alla Margherita: “Atteggiamento irresponsabile”

by 9 marzo 2005

( dalla redazione)- La non partecipazione della Margherita al tavolo provinciale non calma gli animi dei Ds di via Carlo del Balzo. Lo si intuisce dal documento a firma della Federazione irpina. “L’ordine del giorno della Direzione provinciale della Margherita è la prova più evidente che la sua assenza dal tavolo del centrosinistra è frutto di una decisione maturata da tempo, assunta con il deliberato proposito di far saltare l’unico luogo di confronto e di coordinamento della coalizione, quel tavolo dei segretari che fu artefice dell’accordo per le elezioni provinciali dello scorso anno. E’ irresponsabile pensare, come fa la Margherita, che l’alleanza possa vivere senza un’anima politica, affidandosi esclusivamente ai rapporti tra le rappresentanze elettive dentro le istituzioni, perché anzi è proprio qui che più spesso si originano i motivi di conflitto”. Inoltre “non ha senso che la crisi del rapporto tra i partiti possa essere senza conseguenze nei luoghi dove la coalizione svolge quotidianamente la sua azione di governo. Per questo le motivazioni addotte risultano pretestuose così come le accuse ai Ds di volere la crisi del centrosinistra”. “Risulta incomprensibile questo rifiuto anche alla luce del fatto che a seguito delle difficoltà insorte dopo le elezioni provinciali, proprio al tavolo dei segretari, convenimmo di aprire una nuova fase di impegno unitario sul piano politico e programmatico. E proprio con questa finalità era convocata la riunione”. “La Margherita si è sottratta a questo confronto manifestando così la volontà di persistere nella logica delle scelte unilaterali e di sfuggire a tutti gli impegni assunti coi documenti del centrosinistra, prima fra tutti quello di Mercogliano. In questo modo tutto diventa più difficile ed inspiegabile. E così mentre a livello nazionale si vanno sempre più stringendo le fila nel centrosinistra in questa provincia c’è chi lavora per separare e disgregare l’alleanza”. Insomma, Raffaele Aurisicchio contro Domenico Covotta. E’ proprio vero, tra … amanti l’affinità è un mix di odio-amore.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.