Centrosinistra Avella, Consiglio Comunale proficuo

7 giugno 2013

L’ultimo Consiglio Comunale è stato per i cittadini avellani molto proficuo, in quanto ha visto l’approvazione di diverse mozioni e proposte presentate dal Centrosinistra per Avella. Anzitutto va messo in risalto il dietrofront di Biancardi, che pressato anche dai Comitati dei Contadini, ha avuto il buonsenso di rivedere i canoni di affrancazione per i terreni gravati da enfiteusi passando dall’esorbitante richiesta di 4000 euro per ettaro, spropositata sia per quanto riguarda il reale valore dei terreni sia per le possibilità economiche attuali degli agricoltori, a 770 euro, stabilendo dunque una cifra molto vicina a quella proposta dal Centrosinistra e soprattutto venendo incontro alle esigenze dei cittadini interessati dal problema che in questo modo potranno affrancare, ad un prezzo accessibile, il terreno che lavorano da una vita. Altro punto importante è stato l’approvazione all’unanimità della mozione sulle Unioni Civili, presentata dal consigliere Palmieri: anche il Comune di Avella adotterà il regolamento ed istituirà il registro delle coppie di fatto, compiendo in maniera perentoria un passo avanti nella spinosa questione dei diritti per coloro che convivono, siano essi eterosessuali oppure omosessuali. Un’altra mozione votata dall’intero consesso e proposta sempre dal Centrosinistra, per la quale vi è stato l’impegno di Sebastiano Fabrucci che ha reperito il materiale necessario e che produrrà al momento opportuno la documentazione relativa alla canalizzazione ed all’accesso ai fondi nazionali ed europei in materia, è stata quella relativa al contributo comunale da elargire a tutti coloro che acquisteranno biciclette elettriche o a pedalata assistita: chi rientra negli standard ISEE, seguendo una determinata procedura, potrà beneficiare del bonus. Il risultato raggiunto dalle proposte del Centrosinistra, approvate all’unanimità, dimostra ancora una volta la bontà delle idee e dei progetti che portiamo avanti nell’interesse degli avellani ed a tutela dei diritti civili di ogni singolo cittadino.