Centrodestra, l’analisi di Morano: “Le accuse hanno prevalso sulle nostre proposte”

Centrodestra, l’analisi di Morano: “Le accuse hanno prevalso sulle nostre proposte”

11 giugno 2018

Renato Spiniello – “Abbiamo pagato una campagna elettorale basata sulla proposta, ma alla fine sui contenuti hanno prevalso gli attacchi e i pettegolezzi”. Sabino Morano, leader della coalizione di centrodestra, non si sottrae all’analisi delle urne nonostante l’esito negativo.

Il promotore di Primavera Irpinia si ferma al 10,45%, restando fuori dal podio e non solo dal ballottaggio. “Di sicuro sono mancati i voti di Forza Italia (appena 5,71% mentre alle politiche il dato era al 13,40%, ndr) – spiega a caldo – mentre la Lega ha confermato le aspettative. Per la seconda volta di seguito il centrodestra resta fuori dal ballottaggio e questo è un segnale evidente. Mi faccio carico di tutte le responsabilità, ma ripartiremo dalla ricostituzione del rapporto coi cittadini puntando a essere presenti su tutte le questioni del territorio.

Non mi sarei mai aspettato – continua amareggiato – che dopo anni e anni di mala amministrazione gli avellinesi confermassero in blocco il centrosinistra, addirittura col 53% se guardiamo ai voti di lista. Il centrodestra era nel mezzo tra la corazzata di De Mita e Mancino e la campagna elettorale accusatoria dei 5 Stelle, alla fine quest’ultima ha prevalso sulle nostre proposte”.

Il sindaco di Avellino uscirà dunque dal turno di ballottaggio del 24 giugno, Pizza e Ciampi in lizza ma sugli apparentamenti Morano non si sbilancia e glissa: “Prima vediamo come va a finire lo spoglio”.