Centro per l’autismo, presentati tre progetti

12 dicembre 2013

Al quinto tavolo tecnico promosso in Prefettura per il centro dell’autismo c’erano il Prefetto di Avellino Umberto Guidato, la presidente dell’Aipa Elisa Spagnuolo, il direttore della Neuropsichiatria Infantile dell’Asl Avellino Camillo Vittozzi, l’assessore con delega al sociale del Comune di Avellino Stefano La Verde, la consigliera regionale Rosetta D’Amelio, il responsabile del dipartimento di Salute Mentale dell’Asl Avellino Emilio Fina, il socio Aipa Michelangelo Varrecchia e il legale Gaetano Manzi. Il discorso è partito tra i presenti sulle modalità di recupero dei fondi fino ad oggi non trasferiti: 1 milione e 200 mila relativi al primo lotto. Politicamente cercherà di trovare una soluzione la consigliera Rosetta D’Amelio, che si è dichiarata disponibile a presentare un emendamento in consiglio in modo da chiedere la reiscrizione dei fondi in bilancio. Una manovra non semplice, vista le asfittiche casse regionali. La presidente dell’Aipa Spagnuolo, poi ha illustrato i nuovi progetti: uno diurno per i ragazzi, un post scolastico per i bambini e un progetto di parent training di accoglienza e di assistenza alle famiglie. Ora toccherà all’Asl valutare il tutto”.