Centro per l’autismo al palo, Alaia attacca De Luca: “Promesse non mantenute”

Centro per l’autismo al palo, Alaia attacca De Luca: “Promesse non mantenute”

21 novembre 2018

“La vicenda, tutt’ora irrisolta, del Centro Autistico di Avellino che tanto ha fatto arrabbiare l’ex primo cittadino di Sperone Salvatore Alaia,  vede quali responsabili primari della mancata apertura del plesso il sindaco di  Avellino Vincenzo Ciampi e la direttrice dell’Asl di Avellino Morgante. Ma al di sopra di questo livello di responsabilità c’è Enzo De Luca, Governatore della Regione Campania”.

Parole dure quelle di Salvatore Alaia che, senza mezzi termini, punta dritto il dito contro chi “ad oggi ha sparso solo fumo, distinguendosi per un valore pari a zero o come si diceva una volta zero spaccato. Un soggetto – il governatore della Regione Campania – che dorme sonni tranquilli e che,  con una faccia tosta, si è permesso di affermare che avrebbe risolto tutti i problemi della sanità della Regione Campania. Forse non ha ancora compreso che la struttura del Centro Autistico ha sede ad Avellino e che Avellino si trova in Regione Campania”.

“L’inoperosità e il silenzio con cui è stato ammantata la questione del Centro Austico offende la dignità di quanti vivono il dramma dell’autismo, è uno schiaffo alla sofferenza di tante persone, affette da questa patologia, che vivono nell’oblio del proprio io e che, quel chè è peggio, dimenticati dalle istituzioni ad ogni livello”.