Centro Autismo, continua la battaglia dell’Aipa

12 novembre 2012

Avellino – Centro per l’autismo di Valle. Continua la battaglia da parte dei soci sostenitori dell’Aipa in favore del completamento e apertura della struttura avellinese. Con una nota, il presidente dell’associazione Elisa Spagnuolo ripercorre quanto emerso negli ultimi due mesi. “Negli ultimi 50 giorni – scrive la Spagnuolo – si sono moltiplicati gli impegni della nostra Associazione sui diversi fronti, istituzionali e organizzativi. Insieme ai nostri soci e volontari abbiamo incontrato, a più riprese, l’ex sindaco Galasso, l’assessore Genovese con lo staff tecnico e la ditta Piano. Di fronte alla diffida di chiudere il cantiere di Valle abbiamo organizzato una raccolta di firme di petizione con l’aiuto di Padre Luciano, parroco di S. Ciro, l’Ufficio H della Cgil, i giovani degli Original Fans del Basket ed altri volontari. Sono state circa 7mila le firme, sia per iscritto che attraverso il web. Un presidio pacifico è stato effettuato il giorno 11 ottobre con un simbolico blocco stradale davanti al Centro per l’Autismo. Sempre presso la Casa Comunale e l’AIPA sono stati organizzati incontri di chiarimento e pressione con i rappresentanti irpini nel Parlamento Italiano (De Luca e Sibilia) e della Regione Campania (D’Amelio, Zecchino, Ruggiero). Nell’ultimo incontro – conferenza stampa del 5 novembre presso l’AIPA sono stati, per iscritto, assunti i seguenti impegni: completamento centro, gestione futura di natura pubblica, costituzione organo collegiale di gestione. Il documento è stato sottoscritto dal numero due della Regione Giuseppe De Mita, il presidente della Commissione regionale Politiche sociali Antonia Ruggiero, il presidente dell’Aipa Elisa Spagnuolo, Don Luciano Gubitosa, Marinella Pericolo, Michelangelo Varrecchia della Cgil, e dalle sigle sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl”.