Centrella e Spera: “Turismo una priorità per l’Irpinia”

8 febbraio 2013

Questa mattina presso la sede dell’Utl Ugl di Avellino, Vittorio Centrella e Antonio Spera, candidati al Senato per Grande Sud, hanno incontrato insieme al coordinatore Ugl Trasporti Avellino, Massimo Giannatiempo, i dipendenti Autostrade Spa. Si è discusso di politica del lavoro e della possibilità di sviluppo della provincia di Avellino. E’ da questo confronto costruttivo che sono emerse le due proposte del movimento politico di Grande Sud. Per Centrella è necessario “puntare al turismo culturale. Sono convinto che investire sulle potenzialità del territorio, quali il patrimonio storico della nostra Provincia, possa giovare al rilancio dell’occupazione. Fino ad oggi – prosegue – il territorio irpino ha puntato tutte le sue forze sull’economia industriale. Un errore, visto che la vera vocazione irpina è l’agricoltura e soprattutto la sua ricchezza più grande: il patrimonio paesaggistico e storico culturale che non ha nulla da invidiare alle altre regioni italiane”. “Poi – conclude – è necessario distribuire e sfruttare al meglio i fondi europei dedicati al settore dei beni culturali”. Spera aggiunge “tra i punti che caratterizzano il nostro programma elettorale c’è quello relativo alla tassazione agevolata attraverso la quale è possibile attrarre investimenti in una Regione, come la nostra, che risente fortemente della crisi economica. Secondo i dati Istat, la Campania è la regione più povera del Belpaese e registra un tasso di disoccupazione giovanile altissimo. Ecco, è proprio in questa direzione che dobbiamo muoverci, è proprio a queste problematiche che il nostro partito si impegna a dare delle risposte. Siamo fortemente convinti che una primavera irpina è ancora possibile”.