Centraline ‘anti smog’: nessuna manomissione… funzionano regolarmente

31 marzo 2005

Nessuna manomissione. Nessuna volontà di nascondere i dati sull’inquinamento atmosferico. La centralina anti smog di via Colombo di Avellino (quella che misura il PM 10) funziona regolarmente e continua a registrare e trasmettere i valori presenti nell’aria. Il problema si registra, invece, al Cria di Napoli, il centro raccolta dati della Campania, che da giovedì 24 marzo non registra i dati della centralina per un guasto alla rete elettrica. In una nota inviata a Palazzo di Città il Cria comunica che la centralina sarà in grado di fornire dati dal 01/04/05. La centralina di via D’Agostino (che invece non misura il PM 10) dallo stesso giorno non è attiva per un problema causato dal guasto alla rete elettrica che ha interessato Napoli. Il Cria si è impegnato a comunicare quando sarà nuovamente attiva la centralina. Il Comune ha più volte sollecitato nei giorni scorsi un intervento risolutore del problema, ma ad oggi non si registra nessuna novità. “Non riteniamo corrette illazioni di nessun tipo – precisa l’assessore all’Ambiente Antonio Spina -. La politica di tutela ambientale di questa amministrazione è stata e rimane improntata alla trasparenza più assoluta. Del resto, siamo stati noi con una nota del dirigente Iannaccone, a sollevare l’emergenza smog e dunque sarebbe un pesante controsenso adesso cercare di nascondere i dati. Ho ascoltato ipotesi insensate che non trovano alcun fondamento e che non aiutano a consolidare il necessario spirito di collaborazione tra forze sociali e amministrazione”.