Censimento impianti sportivi: sono 207 in Campania

12 febbraio 2010

Un libro che racchiude tutti gli impianti sportivi della regione e che potrà essere utilizzato per la pianificazione strategica di interventi che miglioreranno le strutture. Il volume “Impianti sportivi pubblici in Campania 2010”, presentato oggi a Napoli, è stato realizzato in collaborazione tra l´Assessorato regionale allo Sport e il Coni Campania. “Non è un semplice censimento di ciò che abbiamo in Campania – ha detto l´assessore regionale Alfonsina De Felice – ma uno strumento che potrà essere utilizzato dai tecnici che lavorano ai progetti per migliorare e ristrutturare gli impianti presenti sul territorio, attraverso i fondi Fesr messi a disposizione con un bando, che scade il prossimo 4 marzo”.
La somma stanziata dalla Regione per questi progetti ammonta a 30 milioni. “Gli interventi di ristrutturazione – ha aggiunto De Felice – dovranno tener conto delle esigenze dei cittadini”.

In Campania sono presenti 207 complessi sportivi e Napoli è la provincia dove si concentra il maggior numero di essi (72); segue Caserta (51); Avellino e Benevento (31 impianti ciascuno) e ultima Salerno (22). “Il quadro che è migliore di quanto ci aspettassimo – ha commentato De Felice – ma la situazione può e deve migliorare”.
Non sono solo campetti dedicati al calcio, ma anche pedane, d´altetica, pallacanestro, pallavolo, piscine e anche spazi dedicati all´hockey e al pattinaggio. “Questo volume è stato una scommessa – ha affermato il senatore Cosimo Sibilia, presidente del Coni regionale – Noi abbiamo raccolto l´invito e insieme Coni e Regione sono riusciti a dare una risposta”.
In Senato, ha fatto sapere Sibilia, in sede deliberante, è passato il testo della Legge Crimi.