Castori accende la sfida: “Avellino poco ospitale per gli avversari”

Castori accende la sfida: “Avellino poco ospitale per gli avversari”

9 febbraio 2018

Il Cesena reduce dal rocambolesco successo sulla Ternana medita lo sgambetto casalingo con tanto di sorpasso all’Avellino che lo precede di due punti in classifica. “E’ uno scontro diretto” ha sottolineato senza troppi dubbi Fabrizio Castori che al Partenio-Lombardi ci arriverà con la truppa al completo.

“Abbiamo lavorato a pieno regime durante la settimana – ha spiegato l’ex tecnico del Carpi – non ci sono stati intoppi importanti. Ho convocato 23 calciatori, è fuori solo Di Noia che è squalificato. Ho già in mente la formazione, nessun dubbio”.

L’ex centrocampista di Bari e Ternana sarà rimpiazzato in mezzo al campo da Matteo Fedele, il quale affiancherà Andrea Schiavone, vecchia ma non l’unica conoscenza di Walter Novellino. La difesa dovrebbe cambiare con gli inserimenti di Nicolò Fazzi a sinistra e Andrea Esposito al centro. Per il resto tutto confermato con Karim Laribi largo a sinistra e Lamin Jallow a supporto di Gabriele Moncini.

“Sappiamo di andare ad affrontare una squadra tosta ed esperta guidata da un buon allenatore – ha detto Fabrizio Castori – giocheremo in un ambiente notoriamente caldo che dà alla squadra una spinta in più. Ci sono tutti gli ingredienti per una partita difficile. Avellino ha una grande tradizione anche a livello di società ed è un ambiente poco ospitale nei confronti degli avversari. Questo aspetto non deve spaventarci ma caricarci”.