Castelfranci – Angelo Sicuranza conferma: ”quanti sgambetti…”

by 6 marzo 2004

Dopo aver accolto con simpatia
la “corte politica”
dell’Udeur, Angelo Sicuranza,
ex compagno di cammino politico
del sindaco Vincenzo
Pacifico con Antonio Storti,
alza le mani di fronte ad una
situazione che si appresta a portare
il comune di Castelfranci in
un vero e proprio vicolo cieco.
“Pur capendo che il sindaco
secondo la legge ha la piena
autorità di nominare assessori e
ritirare deleghe, non condividiamo
il metodo che è stato usato.
In un certo modo ricalca quanto
è successo qualche tempo fa con
noi”. Queste sono le parole di
commento dell’esponente politico
del gruppo Indipendente ex Il
Timone. Poi la precisazione: “Di
questa operazione politica noi
non abbiamo saputo mai nulla.
Non c’è stato detto proprio niente.
Per questo ci siamo meravigliati
molto per quanto è accaduto.
La mia opinione personale
è che nella maggioranza doveva
accadere per forza di cose questo.
In quanto la maggioranza
Pacifico è stata sempre attraversata
da sgambetti e agguati politici.
La cosa peggiore è che si
andrà a votare tra un anno e
mezzo. Sarà una lunga gestione
da parte del commissario prefettizio
e questo non fa di certo
bene alla comunità che a questo
punto ha bisogno di un progetto
politico serio e solido. Per questo
non escludo che nella prossima
tornata elettorale ci possa
essere un impegno personale in
prima linea. Tutti coloro i quali
che hanno firmato il documento
si sono assunti la responsabilità
di dare il via ad un immobilismo
in paese che durerà per molto
tempo. Inoltre, il serio problema
che si dovrà affrontare è che il
bilancio è deficitario e che con
molta probabilità non si arriverà
a pagare nemmeno gli stipendi”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.