Castelfranci – Al via la notte dei falò, in programma il 7 e l’8

27 novembre 2010

Tutto pronto a Castelfranci per la Notte dei Falò. Martedì 7 e mercoledì 8 dicembre lo splendido borgo altirpino si riempirà delle luci di decine di fuochi. Il tutto per dar vita ad uno spettacolo magico di rievocazione delle tradizioni e di valorizzazione integrata delle risorse territoriali. Questo il duplice obiettivo della manifestazione organizzata dal Comune di Castelfranci, guidato dal sindaco Generoso Cresta, e che vede in campo un ampio partenariato locale: Pro loco, Informagiovani, Forum Giovanile, Misericordia, un comitato cittadino e le associazioni sportive del paese. Alla sua prima edizione, l’evento, inserito nel ricco cartellone del “Castelfranci Wine Festival”, si apre al grande pubblico irpino e di fuori provincia attraverso una vetrina promozionale tesa a valorizzare sia le eccellenze del food&wine domestico sia l’artigianato artistico. Da un lato, infatti, ci saranno, sui banchi dei 60 stand dislocati nelle vie dell’intero borgo, i prodotti di punta dell’enogastronomia locale rappresentati qualitativamente, tra gli altri, dal Taurasi Docg e dalla Coda di Volpe Doc che, in un matrimonio di sensi, convoleranno a nozze con le pietanze tipiche della cucina. Un piatto su tutti, la maccaronara, star dell’arte culinaria locale, particolare pasta fatta a mano lunga quasi come gli spaghetti ma con forma triangolare. Dall’altro i manufatti artigianali con l’esposizione di sculture con pietre in legno e l’allestimento di una mostra itinerante dei pittori armeni che Castelfranci ospiterà per l’occasione. Ma il fronte dell’artigianato va oltre e si unisce, nel ponte dell’Immacolata che apre le porte al Natale, alla pregevole arte presepiale. Nello storico palazzo Vittoli, grazioso edificio signorile del Settecento ubicato alle spalle della chiesa di Santa Maria del Soccorso, ci sarà, infatti, un vernissage sui presepi realizzati dai maestri locali. Eventi negli eventi, dunque, arricchiti da un importante raduno camperistico di spessore nazionale organizzato dal Traiano Camper Club in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Castelfranci, tutti costruiti sul filo della tradizione popolare legato all’accensione dei falò. Un momento di festa della storia contadina del paese dal forte valore simbolico in cui dietro al rito si alimenta il senso dello stare insieme e della famiglia. A riscaldare la due giorni non ci sarà solo il fuoco dei bracieri ed il calore della cittadinanza, ma anche tanta buona musica con il concerto del cantautore napoletano Eugenio Bennato che inaugurerà la serata del 7 dicembre. Attesa esibizione preceduta, nel pomeriggio alle ore 18.00, dall’accensione dei falò nel centro storico e dall’apertura degli stand enogastronomici. Ai visitatori, la possibilità, infine, di ascoltare lungo il percorso, che caratterizzerà l’iniziativa, altri focolai di musica popolare suonata da gruppo locali. “L’evento – dichiara soddisfatto Antonio Palma, vicesindaco di Castelfranci – è frutto di un’ottima organizzazione che ha coinvolto l’intera cittadinanza nel preparare al meglio una manifestazione funzionale a valorizzare sapientemente le nostre produzioni di pregio ed il nostro territorio”. “L’obiettivo che ci poniamo – continua – è quello di creare un’iniziativa lungimirante che ci proietti in maniera virtuosa sul palcoscenico nazionale con lo scopo finale di creare dei presupposti per un’economia sostenibile”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.