Caso Masucci, la Procura si esprime: fu suicidio

Caso Masucci, la Procura si esprime: fu suicidio

27 giugno 2018

La Procura della Repubblica di Avellino fa definitivamente luce sulla morte del dentista Ugo Masucci ritrovato nella sua villa di Contrada Archi senza vita, ucciso da un colpo di pistola. Si è trattato di suicidio, la morte non fu infatti procurata da terzi. Tante le supposizioni fatte sulla vicenda nei giorni a seguire ma gli esami della Procura hanno evidenziato in modo chiaro che a fare fuoco contro se stesso fu il medico. Come riportato dal Quotidiano del Sud gli elementi che hanno portato a questa conclusione riguardano l’esame dei Ris sulla pistola e sugli indumenti del dentista. Tracce che hanno evidenziato come l’unico profilo genetico pervenuto sugli elementi principali a disposizione degli inquirenti siano quelli del medico avellinese. L’esame stub ha inoltre chiarito che a sparare sia stata l’arma rinvenuta nella villa che apparteneva a Masucci.

Morte autoinflitta dunque con i magistrati della Procura di Avellino che hanno chiesto l’archiviazione del procedimento per omicidio a carico di ignoti. Al Gip ora la decisione.


Commenti

  1. […] si è suicidato. A pronunciarsi, oggi, in Camera di Consiglio, è stato il Gip che ha confermato la richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica di Avellino in merito alla chiusura […]