Caso El.Ital, interrogazione del deputato Sibilia (M5S) al ministro Guidi

Caso El.Ital, interrogazione del deputato Sibilia (M5S) al ministro Guidi

18 febbraio 2016

“Quali iniziative il Governo intende porre in essere per una rapida conclusione della vertenza che consenta ai lavoratori di ottenere le spettanze arretrate e di tornare ad avere un’occupazione stabile?” – è quanto chiesto dal deputato del Movimento 5 Stelle Carlo Sibilia in un’interrogazione indirizzata al Ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, sul caso El.Ital.

“Come anticipato qualche settimana fa, ho presentato un atto di sindacato ispettivo perché questa vicenda si sta trascinando da troppo tempo a tutto danno dei lavoratori e delle loro famiglie” – commenta il portavoce irpino che, nell’interrogazione datata 16 febbraio, ripercorre tutta la storia dello stabilimento di Pianodardine e delle mancate promesse da parte del Gruppo Pugliese.

“Apprendo in queste ore che la proprietà dell’azienda si è impegnata a saldare il dovuto ai lavoratori entro una decina di giorni – continua Sibilia – ed io me lo auguro anche se purtroppo in questi mesi abbiamo assistito a continui rinvii e ad uno scaricabile delle responsabilità tra la proprietà aziendale, da un lato, e le Istituzioni, dall’altro, in merito ad una conclusione positiva della vertenza”.

“Giustamente i lavoratori sono preoccupati per il reale pagamento delle spettanze arretrate e per le sorti dello stabilimento, il cui futuro ad oggi appare ancora incerto. Spero che quanto prima si possa scrivere la parola fine a questa vicenda e che i dipendenti tornino ad avere un’occupazione stabile nel rispetto di tutti i loro diritti in materia di lavoro” – conclude il parlamentare 5 Stelle.