Caso assunzioni al Comune: clima teso, l’opposizione annuncia battaglia

Caso assunzioni al Comune: clima teso, l’opposizione annuncia battaglia

18 gennaio 2018

Marco Imbimbo – Un’Assise straordinaria per trovare una parola chiara sulla vicenda assunzioni, con quelle procedure di mobilità volontaria avviate dall’ente prima della fine del 2017 e che tanto hanno fatto discutere tra i banchi dell’opposizione. La richiesta di una seduta di Consiglio è arrivata proprio dalla minoranza, precisamente dal capogruppo di “La svolta”, Dino Preziosi.

Oggi l’Aula si riunirà alle 16, salvo boicottaggio della maggioranza, e l’assessore al Personale, Anna Carbone, sarà chiamata a difendersi dalle bordate che arriveranno dai banchi dell’opposizione. Secondo i consiglieri di minoranza, infatti, le procedure seguite per la mobilità volontaria non sarebbero regolari e metterebbero a rischio le nuove assunzioni, che riguardano un vicecomandante della Municipale, 5 vigili urbani e un nuovo dirigente da affidare ai “Lavori pubblici”, ma che avrebbe già rinunciato all’incarico.

Lo stesso Preziosi, inoltre, ha annunciato di aver già presentato un esposto presso la Guardia di Finanza contro queste assunzioni. Dal canto suo, l’amministrazione proverà a giocarsi la carta del parere ottenuto ieri dal Ministero dell’Interno, dove si sono recati ieri il sindaco, Paolo Foti, e i responsabili del settore “Personale”, tra cui anche la Carbone. Secondo indiscrezioni il Ministero non avrebbe sollevato alcuna eccezione sulle procedure seguite dall’ente, ma oggi, prima del consiglio comunale, ci sarà un nuovo confronto nelle stanze di Palazzo di Città a conferma di come il clima sia teso, soprattutto in vista di un consiglio comunale che si preannuncia di fuoco.